Sport

Moto3: qualifiche in salita per i piloti riminesi, Moto2: grande pole per Pasini

Il migliore è Enea Bastianini che partirà dalla terza fila, nella classe intermedia il riccionese strappa la quinta pole stagionale

Phillip Island ha mostrato i suoi caratteristici cambiamenti climatici di questo periodo dell'anno: un'alternanza di cielo soleggiato e pioggia, il tutto condito dal forte vento, che ha penalizzato la pattuglia dei piloti riminesi della Moto3. Una griglia di partenza che delude non poco e che vede Enea Bastianini (Estella Galicia 0,0) con suo nono posto il migliore del gruppo nostrano. Alle sue spalle si è piazzato il giapponese Tatsuki Suzuki, della Sic58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli mentre Marco Bezzecchi, Cip Team, è stato autore di un discreto 12esimo posto seugito, nella 15esima casella, da Niccolò Antonelli (Red Bull Ktm Ajo). Molto più indietro i piloti dello Sky Racing Team VR46 penalizzati sia dalla caduta di Bulega, che domenica partirà 23esimo, che dal forte vento e dalle basse temperature che hanno costretto Migno alla 26esima casella. In Moto2, invece, a tenere alto il nome dei romagnoli è il riccionese Mattia Pasini autore della sua quinta pole stagionale che, domenica, lo vedrà scattare davanti a tutti.

"Sono contento del lavoro che abbiamo fatto - è stata l'analisi di Bastianini - perché abbiamo avuto un miglioramento rispetto al primo giorno. La mattina, però, è stato molto difficile a causa del vento, che ha cambiato direzione, ma le modifiche che abbiamo fatto hanno funzionato molto bene e mi hanno permesso di migliorare il tempo. Poi, però, è arrivata la pioggia e non ho potuto andare oltre. È un peccato perchè, col lavoro fatto, sarei potuto andare oltre la nona posizione ma, comunque, in ottica gara può anche andare bene e ci lascia sperare in un buon risultato". "La qualifica non è andata bene, non siamo contenti, perché avremmo potuto fare meglio con la moto che abbiamo, su questa pista tutti attaccano e ogni pilota può entrare nella Top 5 - ha spiegato Niccolò Antonelli.Mi sento davvero bene con la moto e questo è ciò che conta per domani. Sappiamo che possiamo essere in vantaggio per la gara".

"Fino ad ora è stato un weekend nel complesso negativo - ha commentato Migno.Dopo il Giappone, non siamo riusciti a tornare ad essere competitivi e fatico a guidare come vorrei. Dobbiamo concentrarci sui dati per trovare una soluzione". "Dopo la giornata di ieri, non è stata la qualifica che mi aspettavo - ha aggiunto Bulega. - Non ho un buon feeling alla guida, non riesco a spingere come vorrei e non sono riuscito a sfruttare il gioco di scie. Dobbiamo continuare a lavorare sull'assetto per riuscire a recuperare in gara".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moto3: qualifiche in salita per i piloti riminesi, Moto2: grande pole per Pasini

RiminiToday è in caricamento