rotate-mobile
Sport Misano Adriatico

MotoE, vittoria e testa del campionato: colpo doppio a Misano di Matteo Ferrari

Il riminese del team Gresini, dopo l'amaro podio di sabato, si è riscattato con gli interessi

Vittoria e testa del campionato: colpo doppio di Matteo Ferrari in Gara 2 del Gran Premio dell'Emilia Romagna e della Riviera di Rimini classe MotoE. Il riminese del team Gresini, dopo l'amaro podio di sabato, si è riscattato con gli interessi, dominando la manche e prendendosi la vetta del campionato, approfittando dello zero di Dominique Aegerter, ex capoclassifica steso poche centinaia di metri dopo il semaforo verde da Tommaso Marcon.

MotoE a Misano, Ferrari torna a vincere (foto di Marzio Bondi)

Ferrari ha imposto fin dan subito un grande ritmo, precedendo un altro pilota di casa, Mattia Casadei del team Sic58 e lo spagnolo Jordi Torres, ex protagonista del campionato Superbike. "E' stato molto difficile all'inizio, perchè Dominique era partito molto bene - esordisce il "maestro" di Misano -. Dopo il warm-up della MotoGp sapevo che ci sarebbe stato più grip e ho spinto forte fin da subito. Nonostante Dominque fosse uscito di scena, ho continuato a spingere perchè era molto importante vincere la gara. Quindi sono contento per questa vittoria. Dopo la gara di sabato abbiamo analizzato cosa non ha funzionato e nell'ultimo giro ho chiuso tutte le porte nonostante avessi un buon vantaggio".

"Sono molto contento, è stato un bel riscatto rispetto la scorsa gara dove ho perso il podio a tre curve dalla fine - esordisce Casadei -. Ora mi concentro su Le Mans per fare due belle gare". "Le ho provate tutte per superare Casadei, ma frenava molto tardi - le parole di Torres -. Ho visto lo zero di Aegerter, e quindi ho preferito portare a casa il terzo posto, utile per il campionato". Quarto in rimonta Niccolò Canepa davanti all'altro portacolori del team Gresini, Alessandro Zaccone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoE, vittoria e testa del campionato: colpo doppio a Misano di Matteo Ferrari

RiminiToday è in caricamento