Il dottor Costa non dà l'addio alla Clinica Mobile

Il dottor Claudio Costa non rinuncia alla Clinica Mobile. Lo ha annunciato il medico, che ha dedicato tutta la sua vita alla cura dei piloti delle due ruote

Il dottor Claudio Costa durante i funerali di Marco Simoncelli (foto di M. Argnani)

 

Il dottor Claudio Costa non rinuncia alla Clinica Mobile. Lo ha annunciato il medico, che ha dedicato tutta la sua vita alla cura dei piloti delle due ruote. Durante una serata alla sede del Panathlon Club di Imola nel ricordare Marco Simoncelli, non ha trattenuto il nodo in gola: “Non ci sono più eroi da fabbricare". Quindi ha spiegato che "fino a Marco c'erano piloti che nonostante si fossero procurati delle lesioni o fratture volevano correre lo stesso ed io mi adoperavo al massimo”.

“Oggi non è più così e di fronte alle fratture il pilota deve adeguarsi ad un fermo più prolungato, non ci sono più dei folli come Marco", ha aggiunto Costa. Il medico dei motociclisti si è poi soffermato sull'incidente mortale che ha coinvolto il suo amato "Sic". "Purtroppo non ero sul circuito di Sepang e non escludo che se avessi trascorso con lui i momenti prima della gara forse le cose sarebbero andate diversamente".

Smentito il suo addio: ''Non ho nessuna voglia di ritirarmi e di stare lontano dalle corse - ha evidenziato -. Sono comparse delle affermazioni attribuite a me che non rispondono a verità. Ho detto che oggi i piloti hanno piu' voglia di fermarsi per farsi curare rispetto al passato. Io, comunque, continuero' a seguire i piloti nel mondiale, anzi faro' ancora piu' gare rispetto al passato''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento