menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

MotoGp: El Diablo rovina la festa Ducati, Bastianini in rimonta arriva in zona punti

Fabio Quartataro in sella alla Yamaha vince il Gran Premio di Doha, le moto italiane che sulla carta dovevano stravincere in Qatar vengono ancora battute dalla casa giapponese

Fabio Quartataro in sella alla Yamaha vince il Gran Premio di Doha del motomondiale. Seconda e terza si piazza la Ducati, rispettivamente con Johann Zarco e Jorge Martin. Fuori gioco il campione in carica Joan Mir, vittima di una caduta, mentre Enea Bastianini è stato il protagonista di una gara in rimonta che dalla 19esima posizione lo ha visto risalire fino all'11esima. Valentino Rossi non è riuscito a rovesciare i risultati delle qualifiche: dopo essere partito dalla penultima posizione in griglia, in gara non è andato oltre il 15esimo posto. El Diablo, con la sua Yamaha, ha rovinato la festa in casa Ducati con le Pramac di Zarco e Martin che hanno dominato per buona parte della gara. Yamaha, quindi batte Ducati, ancora una volta. Le moto italiane che sulla carta dovevano stravincere in Qatar vengono ancora battute dalla casa giapponese. Comunque è un grande risultato per il team Pramac che porta Johann Zarco secondo e super Jorge Martin terzo. Per lo spagnolo la gara della verità, grandiosa dal primo all'ultimo giro: il rookie parte alla grande e comanda per oltre 18 giri, poi incassa la rimonta di Quartararo e, nelle ultime curve, il sorpasso del compagno di squadra. Suzuki ancora ai piedi del podio ma con un pilota diverso. Le moto azzurre vanno comunque forti, ma a tratti, senza eccellere da nessuna parte. Mir invece è settimo, scarenato da Jack Miller nelle fasi centrali, dietro a Pecco Bagnaia. Solida gara di Francesco, ancora migliore degli italiani.

"Sono veramente contento di questo risultato - afferma Bastianini -. Partivo in penultima fila e sono arrivato undicesimo, attaccato al gruppo dei primi e a pochi secondi dal podio. Mi sentivo davvero bene sulla moto e sono riuscito a guidare come volevo e senza fatica. Ringrazio la squadra per il grande lavoro svolto e per avermi aiutato a raddrizzare un weekend partito storto. Ci sono ancora tanti aspetti da migliorare, come la partenza e la qualifica, ma abbiamo un grande potenziale e puntiamo alle posizioni che contano".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rimini è pronta a sbocciare con ventimila fiori, tra natura e bellezza

Sicurezza

Aceto per le pulizie di casa? Ecco come usarlo

Attualità

Ciclismo, il "Giro di Romagna per Dante Alighieri" fa tappa nel riminese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento