MotoGp, Simoncelli a terra anche a Laguna Seca

E' finito nella sabbia di Laguna Seca il Gran Premio degli Stati Uniti di Marco Simoncelli. Ancora una volta il portacolori della Honda Gresini ha gettato al vento punti preziosi per il campionato. "Mi si è chiusa davanti", ha detto

Marco Simoncelli

E’ finito nella sabbia di Laguna Seca il Gran Premio degli Stati Uniti di Marco Simoncelli. Ancora una volta il portacolori della Honda Gresini ha gettato al vento punti preziosi per il campionato. “Ero alla curva 8 quando la moto mi si è chiusa sul davanti in percorrenza – ha spiegato il “Leone” di Coriano -. E’ un peccato, ma non mi sentivo particolarmente bene col davanti rispetto agli altri giorni. Tuttavia non avevo avuto un preavviso. Sono dispiaciuto”.

LAVATA DI FACCIA – Simoncelli al momento della caduta occupava saldamente la quinta posizione. “Ero davanti - ha annuito -. Per due gare consecutive ho visto la bandiera a scacchi e la linea è quella di arrivare, perché i gran premi sono fatti per esser finiti. Ora ci sciacquiamo la faccia, andiamo in vacanza per ricaricare le pile e speriamo di fare bene a Brno”, ha concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento