MotoGp, Vinales strappa la pole a Dovizioso. Marquez cade e chiude terzo

Il forlivese della Ducati ha assaporato per un minuto il gusto della pole position del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, 13esimo round del Motomondiale

Foto di Marzio Bondi, Maverick Vinales in azione

Andrea Dovizioso nella morsa di Maverick Vinales e Marc Marquez. Il forlivese della Ducati ha assaporato per un minuto il gusto della pole position del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, 13esimo round del Motomondiale. Poi è arrivata la zampata della Yamaha numero 25: 1'32"439. Il leader del campionato ha cercato di replicare al tempo dello spagnolo, sfruttando anche la scia della Desmosedici di Danilo Petrucci, ma è arrivato a 162 millesimi. Splendido secondo posto e obiettivo prima fila raggiunto.

"E' stata un'altra qualifica di testa - sorride lo 04 -. E' stato un sabato molto strano, tra alti e bassi continui. Non so come siamo messi per la gara, penso bene. Prima della qualifica abbiamo provato alcune cose e non avevo feeling. Nelle qualifiche invece mi sono trovato bene con le gomme e ho fatto un bel giro. Sono molto contento del tempo che ho fatto. Sapevo che sarebbe stata quasi sicuramente una prima fila, ma l'obiettivo era le prime due posizioni. Adesso vediamo cosa vuol fare il tempo".

L'INTERVISTA COMPLETA A DOVIZIOSO

Parola a Vinales e Marquez

Alle sue spalle partirà la Honda di Marquez, finito sulla ghiaia della prima del Carro mentre stava stampando i migliori parziali. "Mi sentivo a posto - commenta il 93 -. Con la prima gomma ho fatto un giro non troppo buono, mentre col secondo run ho usato la media per vedere com'era. Mi sentivo abbastanza a posto. Ho commesso un errore nel giro, poi in quello successivo ho toccato la riga bianca e sono caduto. Ma sono contento del passo. Dovremo scegliere la gomma giusta a seconda del meteo". "Sono contento molto tempo - evidenzia il poleman Vinales -. Nelle FP4 con le gomme dure sono stato costante, facendo il giro veloce alla fine. Mi sento tranquillo, la moto c'è. La squadra ha fatto un lavoro incredibile".

Sale Lorenzo

Buona prestazione anche per l'altra Ducati di Jorge Lorenzo, quinto tra Cal Crutchlow e la Yamaha del team Tech3 di Johann Zarco. Solo settimo Dani Pedrosa (Repsol Honda), a 553 millesimi, davanti a Petrucci e all'Aprilia di Aleix Espargaro. Ha deluso anche Michele Pirro, che non è andato oltre l'undicesimo crono a 1.052 dalla pole. La gara si annuncia ricca di incognite. Le previsioni indicano un'alta probabilità di pioggia proprio per il semaforo verde e il fattore meteo potrebbe rimescolare le carte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento