rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Sport Misano Adriatico

MotoGp, test a Misano: Lorenzo e la Ducati fanno paura. Rossi indietro

Il vincitore del Gran Premio d'Austria della scorsa settimana è stato il più rapido nei collaudati domenicali sul tracciato rivierasco, staccando un ottimo 1’31”9

La giornata di test MotoGp a Misano consegna un Jorge Lorenzo in splendida forma. Il vincitore del Gran Premio d'Austria della scorsa settimana è stato il più rapido nei collaudati domenicali sul tracciato rivierasco, staccando un ottimo 1’31”9, avvicinando il crono di 1’31”868 dai lui stesso fatto segnare nel 2016 quando era sulla Yamaha. Lo spagnolo è stato molto attivo, completando in sella alla sua Desmosedici ben 72 giri. La base per il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini è più che buona. Può sorridere anche Andre Dovizioso, che si è fermato a sei decimi dal compagno di squadra, staccando la sua migliore prestazione in 1'32"5. Per il forlivese ben 90 tornate. Le perfette condizioni meteo e del tracciato hanno consentito ai due piloti ufficiali Ducati di svolgere tutto il programma di lavoro stabilito con i propri ingegneri, ottenendo anche degli ottimi riscontri cronometrici.

Terzo crono per la Honda LCR di Cal Crutchlow, ha girato in 1'33"1. Tanti giri anche per i piloti Yamaha: Valentino Rossi ne ha completati 86, mentre Maverick Vinales 95. I due hanno preparato l'appuntamento di inizio settembre e provato qualche nuovo setup di elettronica in vista dell'imminente appuntamento di Silverstone. Il nove volte campione del mondo, che ha avuto anche modo di fare una sosta al ristorante "Da e Bafet", ha girato in 1'33"2, due decimi più rapido del compagno di squadra. Seuono le Aprilia di Aleix Espargaro e Scott Redding, che hanno provato le evoluzioni al motore.  In pista anche Michele Pirro, con la terza Desmosedici GP18 del Ducati Test Team, che prenderà parte alla gara come wild card. Il pilota pugliese ha girato in 1:33.5 completando 74 giri e proseguirà il suo lavoro sul circuito di Misano anche nei prossimi due giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MotoGp, test a Misano: Lorenzo e la Ducati fanno paura. Rossi indietro

RiminiToday è in caricamento