Motomondiale, conferme e delusioni per la pattuglia di piloti riminesi

La prima gara nel deserto del Qatar ha visto quasi tutti i centauri arrivare a punti, sorpresa per il Sic58 Squadra Corse

Una prima gara "anomala" nel deserto del Qatar per i piloti della pattuglia riminese, impegnati nelle classi Moto3 e Moto2 del campionato del mondo. Complice il diluvio piombato sulla pista di Losail, che nella giornata di sabato ha visto cancellare le prove di qualificazione, la griglia di partenza è stata fatta utilizzando i tempi combinati delle prove libere. Al termine di una gara concitata, caratterizzata da numerosi sorpassi, il migliore è stato Andrea Migno, Sky Racing Team Vr46, che ha comandato a lungo la corsa per poi rimanere invischiato nel secondo gruppo e tagliare il traguardo in sesta posizione che gli ha valso i primi 10 punti nella classifica generale. Alle spalle del saludecese è arrivato il cattolichino Niccolò Antonelli, sulla Ktm del Red Bull Team Ajo, in settima posizione. Ha chiuso 14esimo Nicolò Bulega, Sky Racing Team Vr46, e alle sue spalle la sorpresa della stagione: il rookie Tatsuki Suzuki della Sic58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli. Fuori dai giochi, invece, il riminese Enea Bastianini, sulla Honda del Team Estrella Galicia 0,0, solo 16esimo. In fondo alla classifica Tony Arbolino, Honda - Sic58 Squadra Corse, in 24esima posizione, e il santarcangiolese Marco Bezzecchi sulla Mahindra del Team Cip, 25esimo.

"Sono molto contento di come è iniziata la stagione - ha commentato Migno. - Ho battagliato per tutta la gara con i più forti e sono arrivato sul traguardo insieme a loro. Causa il maltempo, è stato un weekend difficile e stamattina ho davvero sofferto nel warm up. La pista era molto sporca e c’era poco grip. In gara invece sono riuscito a tenere il passo e ho dato il massimo per rimanere in lotta fino alla fine". "Purtroppo la cancellazione delle qualifiche ha compromesso la gara - ha aggiunto il compagno di squadra, Bulega. - Partivo indietro e non sono riuscito ad agganciarmi al primo gruppo subito dopo il via. Perdevo qualcosa in termini di velocità, ma sono rimasto in lotta per i punti fino al traguardo.

"Sono rimasto nel gruppo di testa per tutta la gara - è stata l'analisi di Niccolò Antonelli al termine del Gp - ma non ero in grado di entrare nella lotta per il podio. In alcuni momenti non mi sono sentito perfettamente a mio agio con l'anteriore, e in più di un'occasione ho avuto paura di scivolare. Ma ho dato tutto e, alla fine, siamo stati competitivi prendendo settimo posto e i primi punti della stagione. Personalmente, questa gara è stata importante perché non stavo nel gruppo di testa fin dalla prima metà della scorsa stagione. Non è stato facile. Faremo del nostro meglio per essere tra i migliori piloti al prossimo Gran Premio."

niccolò antonelli 2017-4

"Sono soddisfatto del feeling che ho avuto con la moto in gara - conclude Enea Bastianini - soprattutto nella parte finale con la gomma usata. Come è già successo l'anno scorso, dobbiamo lavorare sul feeling con il nuovo pneumatico, perché ho bisogno di ottenerne uno migliore a questo punto per diventare più forti in piega. A causa di questo, ad inizio gara ho avuto difficoltà, stesso discorso nel superare altri piloti, e alla fine sono stato relegato a combattere nel secondo gruppo".

enea bastianini 2017-2

===> Segue con la Moto2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento