Sport

Motomondiale: i piloti riminesi a Termas de Rio Hondo a caccia di conferme e riscatti

Il Gran Premio di Argentina, in programma per il fine settimana, vede la pattuglia di centauri tornare in pista

Dopo il Gran Premio del Qatar, che sulla pista di Losail ha visto ripartire il circus del Motomondiale, questo fine settimana è il momento della lunga trasferta a Termas de Rio Hondo. Per i piloti della pattuglia riminese, impegnati nelle classi Moto3 e Moto2, la seconda gara della stagione è già il momento per cercare conferme e riscatto in una classifica generale che, al momento, vede Andrea Migno dello Sky Racing Team VR46 essere il primo dei romagnoli con 10 punti. Staccato di una posizione il cattolichino Niccolò Antonelli, sulla Ktm del Red Bull Team Ajo, mentre più staccato Nicolò Bulega, Sky Racing Team Vr46, con 2 punti e alle sue spalle la sorpresa della stagione: il rookie Tatsuki Suzuki della Sic58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli con un punto. Uno zero, invece, nello score del riminese Enea Bastianini, Estrella Galicia 0,0, così come per Tony Arbolino, Honda - Sic58 Squadra Corse, e per il santarcangiolese Marco Bezzecchi sulla Mahindra del Team Cip.

"La gara in Argentina è sempre speciale - ha commentato Andrea Migno - mi piace la pista e l'atmosfera del pubblico, il clima, la gente. In Qatar, sono cresciuto in maniera graduale dal primo turno fino alla gara e domenica ho lottato nel gruppo di testa. E' importante per il morale di tutti, ma dobbiamo rimanere concentrati e continuare a lavorare con lo stesso impegno". "Lo scorso anno - ha aggiunto il compagno di squadra Nicolò Bulega - all'esordio a Rio Hondo, sono stato veloce fin dalle libere e in qualifica. Ho trovato subito un ottimo feeling con la moto e sono riuscito a spingere quanto avrei voluto. Poi la domenica, la pioggia ha reso le cose davvero molto complicate. A Doha, è stato un weekend particolare, sempre con il meteo come protagonista: ho fatto bene nelle libere, ma in gara non sono riuscito ad agganciarmi al primo gruppo. Non vedo l'ora di tornare in pista per rifarmi". Sempre in casa Sky Racing Team VR46, ma in Moto2, è pronto a salire sulla Ktm anche il riminese Stefano Manzi: "Sarà la seconda volta per me a Rio Hondo, ma quest'anno in sella a una Moto2. In Qatar, in gara, ho stretto i denti per tagliare il traguardo nonostante il dolore al ginocchio. Tornato in Italia, mi sono concentrato per cercare di recuperare quante più energie possibili in vista di questa gara. Il feeling con la moto è buono e sono motivato a fare un altro significativo passo in avanti in Argentina".

===> Segue

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motomondiale: i piloti riminesi a Termas de Rio Hondo a caccia di conferme e riscatti

RiminiToday è in caricamento