menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Motomondiale, il Mig di Saludecio chiude il 2019 sfiorando la vittoria

In Moto2 con la vittoria di Brad Binder si è preso il secondo posto in campionato, precedendo Tom Luthi e Jorge Navarro

Il 2019 in chiaroscuro dei piloti riminesi impegnati nel Motomondiale si chiude con il podio in Moto3 di Andrea Migno e l'ottimo quarto posto in Moto2 di Stefano Manzi. La Moto3 è stata ricca di colpi di scena, con a paura per Dennis Foggia in una carambola con tanto di esposizione di bandiera rossa. Migno si è visto sfumare la vittoria all’ultima curva, dove è stato infilato da Sergio Garcia, primo alla bandiera a scacchi per appena 5 millesimi. Il Mig di Saludecio ha regalato il podio all’ultima gara del team di Fiorenzo Caponera, che ha deciso di ritrarsi dal motomondiale dopo 23 anni di corse. Terzo posto per Xavier Artigas, 16 anni, alla sua prima gara nel motomondiale col team Leopard. Ko per cadute Tony Arbolino e l'iridato Lorenzo Dalla Porta.

Nel 2020 Migno torna nel VR46 Sky Racing Team: "Punto a essere competitivo in tutte le gare per fare un’ottima stagione. Questo è il miglior modo per finire la stagione e iniziare la prossima. L’esperienza che ho maturato in questi anni gioca a mio favore. Ora devo mettere insieme tutti i pezzi per fare una stagione di alto livello. Devo ringraziare sia la VR46 Riders Academy, che tutti i giorni mi aiuta a crescere, e ovviamente il team che ha dimostrato grande professionalità".

In Moto2 con la vittoria di Brad Binder si è preso il secondo posto in campionato, precedendo Tom Luthi e Jorge Navarro. Quarto Manzi davanti a Jorge Martin. Cosi gli italiani: ottavo Luca Marini, nono Fabio Di Giannantonio, rookie dell'anno, e undicesimo Mattia Pasini. Scivolato Alex Marquez.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Zuppa inglese: origini, 2 ricette e varianti golose

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento