menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paganello in Wonderland: assegnati i tre ombrelloni

Migliaia gli spettatori sono arrivati in spiaggia sin dal mattino per seguire nel lunedì di Pasquetta le battute finali della 23^ edizione del Paganello, la manifestazione dedicata al frisbee più famosa al mondo

Migliaia gli spettatori sono arrivati in spiaggia sin dal mattino per seguire nel lunedì di Pasquetta le battute finali della 23^ edizione del Paganello, la manifestazione dedicata al frisbee più famosa al mondo. Mentre sono stati assegnati domenica i titoli del Paganello World Freestyle Challenge (disciplina acrobatica del frisbee) oggi sono state giocate le finalissime della WorldUltimate Cup (sport di squadra con il frisbee).

Ad aprire il match, che avrebbe proclamato il vincitore del titolo open di questa 23^ World Beach Ultimate Cup il lancio del sindaco di Rimini Andrea Gnassi, mentre sul campo erano schierate la formazione inglese UTI e il team internazionale Sexxxpensive. ”Ancora una volta si è ripetuta la grande festa del Paganello – commenta il sindaco di Rimini - Nonostante il meteo faccia ancora pensare all'inverno, la spiaggia di Rimini è già in attività e la nostra città conferma il suo potere di attrazione per tutti questi ragazzi che arrivano da ogni parte del mondo per trascorrevi le loro vacanze di Pasqua”.

Dopo un match in cui le due squadre non si sono risparmiate, regalando al pubblico che gremiva il campo centrale uno spettacolo entusiasmante, a tempo scaduto la meta della vittoria è stata degli inglesi UTI, che si sono affermati sui Sexxxpensive per 12 a10. Da segnalare la medaglia di bronzo nel torneo Open per la squadra bolognese del CUSB che si è aggiudicata al terza piazza del podio dopo un match all'ultima meta contro i campioni uscenti, gli statunitensi Scandal (Chicago), conclusosi 13 a 10 per gli emiliani.

Fuori dal podio le squadre riminesi, che chiudono il loro torneo con risultati comunque soddisfacenti. Sesto posto per il Cota Rica che viene fermato nell'ultimo match con il punteggio di 15 – 9 dagli svizzeri Big Bang. Nona posizione per i veterani del Cota Gold, guadagnata con la vittoria finale 9 a 8 nei confronti dei tedeschi Zamperl. 22° posto per i giovanissimi del Cota U19, che si sono ben difesi per tutto il torneo e chiudono il loro Paganello con una sconfitta per 13 a 9 con la nazionale German Master.

In campo femminile, le ragazze Tequila B.B. conquistano il quinto posto, di un torneo per nulla facile a cui hanno preso parte squadre di alto livello tecnico e atletico, battendo nell'ultimo match per 11 a 9 le tedesche H.E.U. Bronzo per le statunitensi Bullseye che si sono aggiudicate la finale contro le tedesche Sandschland per 9 a 5. Oro per le Super Hot Pot (International all stars)che si sono imposte sulle russe Cosmic Girls per 13 a 5.

Nella categoria Mixed finalissima meta a meta tra i canadesi Steve French e i russi Made in USSR che si aggiudicano per 13 a 10 per il secondo anno consecutivo il titolo di categoria della World Beach Ultimate Cup. Alle loro spalle gli spagnoli Corocotta che si sono aggiudicati la “finalina” nei confronti della nazionale Irlandese per 13 a 10. Il titolo “Spirito del gioco” assegnato dai partecipanti stessi al torneo alle formazioni che meglio hanno espresso lo spirito di fair play che è alla base uno sport, che ricordiamo viene giocato senza arbitro, è stato conquistato nella categoria Mixed dai Not So Brighton (UK), Women Swiss National Team e Open Jurassic 5 (UK). Le tre squadre vincitrici del titolo 2013 sono omaggiate inoltre da Amarcord con una bottiglia speciale di birra.

Ecco i risultati finali del Freestyle. Per la categoria Open Pairs bronzo per la coppia Marco Prati e Claudio Cigna, argento per lo svizzero reto Zimmermann e lo svedese Joakim Arveskar, gradino più alto del podio per il team formato dall'ungherese Balu Major e il tedesco Christian Lamred. Nella categoria Mixed Pairs terzo gradino del podio per Christian Lamred in cppia con Nadine Klos, medaglia d'argento per Florian Hess e Judith Hass e oro per Marco Prati ed Emma Kahle.

Nell'agguerritissima competizione Open Co-op, in cui i team hanno sfoderato routine e interpretazioni studiate ed eseguite limando ogni minimo particolare tecnico e artistico, terza per il trio tutto italiano formato da Manuel Cesari, Marco Prati e Claudio Cigna, argento per il team formato da Tom Leitner, Pavel Baranyk e Balu Major, sul gradino più alto del podio conu na spettacolare interpretazione de Il Fantasma dell'opera il trio formato da Reto Zimmermann, Joakim Arveskar e Claudio – Clay – Collerà.

Ad acclamazione di pubblico è stato eletto Super Pro, particolare sfida uno contro uno ad eliminazione diretta: Marco Prati. Spirito del gioco a John Titcomb. Il Paganello è organizzato da "Cota & Tequila Production" in collaborazione con la Regione Emilia Romagna, la Provincia di Rimini, il Comune di Rimini, APT Servizi Emilia Romagna, il Comitato di Spiaggia “E’ Meer in Festa”, Camera di Commercio di Rimini, Birra Amarcord, Ubisol e Banca Romagna Est.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento