Calcio, sconfitta di misura per il Rimini nella tana della Virtus Verona

Al “Gavagnin-Nocini” termina 1-0 per i rossoblù. Tra una settimana, al “Neri”, la decisiva sfida di ritorno

Sconfitta di misura per il Rimini di mister Mario Petrone, nell’andata playout del campionato di Serie C battuto 1-0 nella tana della Virtus Verona. "C'è grande rammarico perché, per quanto visto in campo, credo il risultato non rispecchi l'andamento del match, non avremmo meritato di uscire battuti - afferma Petrone -. Abbiamo concesso una punizione evitabile, peccato perché è stato un primo tempo combattuto nel quale abbiamo rischiato poco o nulla. Nella ripresa abbiamo avuto le nostre occasioni, purtroppo non abbiamo avuto la lucidità e il cinismo necessari per concretizzarle. Nulla è perduto, ho grande fiducia nei ragazzi e nel fatto che tra una settimana abbiamo tutte le possibilità per ribaltare il risultato".

Il tecnico biancorosso disegna un 3-5-2 con il trio Marchetti-Ferrani-Valerio Nava a protezione di Scotti. Sulla mediana Montanari, Alimi e Badje, supportati sulle corsie da Kalombo e Guiebre. Fronte offensivo affidato al tandem Volpe-Candido.

La prima emozione al 7′ quando proprio Candido mette al centro dalla trequarti sinistra, l’incornata di Volpe viene respinta da Giacomel. Al 15′, sull’altro fronte, Manfrin batte una punizione dalla medesima zolla, inserimento di Rossi che calcia verso la porta ma Scotti, con un bel riflesso, spedisce in angolo. Tre minuti dopo lo stesso Manfrin mette al centro dalla bandierina, Rossi impatta ma trova la deviazione di un difensore, sfera ancora in angolo. Al 22′ Candido prova il sinistro dai venticinque metri, il suo diagonale viene bloccato da Giacomel. Al 26′, sugli sviluppi di una rimessa laterale, Giorico lascia partire un gran sinistro dalla distanza, la palla termina di poco alta sopra la traversa. Al 34′ i veronesi passano. Punizione del solito Manfrin dalla trequarti, la palla è preda di Sirignano che, appostato sul secondo palo, mette nel sacco. Sarà il gol partita. Al 42′, al termine di un’azione prolungata, Candido ci prova dalla distanza, la sfera termina di poco alta. È l’ultima emozione del primo tempo, si va al riposo con i padroni di casa avanti 1-0.

Dopo 9′ dalla ripresa delle ostilità il nuovo entrato Grbac, dopo un velo intelligente di un compagno di squadra, conclude dal limite ma non inquadra il bersaglio. Al 12′, sugli sviluppi di un angolo, Guiebre conclude dalla distanza, la palla arriva a Nava fermato dalla provvidenziale chiusura di Rossi. Al 24′ i biancorossi chiedono il penalty per un presunto fallo di mano in area di un difensore su un traversone di Piccioni, l’arbitro concede solo il corner. Cinque giri di lancette più tardi Piccioni allarga sulla sinistra per Guiebre il cui cross basso viene bloccato da Giacomel. Al 44′ Grbac si invola verso la porta e conclude, Scotti si salva di piede. Al 46′ Lavagnoli lascia partire una gran conclusione dalla distanza, Scotti si distende e con un grande intervento spedisce in angolo. Al 49′ Guiebre, dopo una bella percussione sulla sinistra, mette in mezzo per Buonaventura che si coordina e lascia partire una mezza rovesciata, la sfera sfiora la traversa. Al “Gavagnin-Nocini” termina 1-0 per i rossoblù. Tra una settimana, al “Neri”, la decisiva sfida di ritorno.

VIRTUS VERONA-RIMINI 1-0 

VIRTUS VERONA (4-3-1-2): Giacomel; Lavagnoli, Rossi, Sirignano, Manfrin; Onescu, Giorico, Casarotto; Nolé (1′ st Grbac); Danti (36′ st Grandolfo), Ferrara (43′ st Rubbo). A disp.: Sibi, Pinton, Trainotti, Manarin, Lancini, Frinzi, Danieli, Goh, Chironi. All.: Fresco.

RIMINI (3-5-2): Scotti; Marchetti, Ferrani, Nava V.; Kalombo (12′ st Bandini), Montanari (45′ st Palma), Alimi, Badjie (12′ st Piccioni), Guiebre; Candido (35′ st Cicarevic), Volpe (35′ st Buonaventura). A disp.: De Angelis, Nava G., Venturini, Petti, Pari, Arlotti, Viti. All.: Petrone.

ARBITRO: Robilotta (Notarangelo, Assante. Quarto: Acanfora).

RETE: 34′ pt Sirignano

AMMONITI: Kalombo, Guiebre, Alimi, Grbac, Nava V., Cicarevic.

NOTE: spettatori 1.000 circa. Angoli 8-5.

Potrebbe interessarti

  • Pulire i vetri: addio agli aloni su finestre e specchi

  • "Il parchetto di Miramare tra sbandati che bivaccano ed escrementi umani ovunque"

  • Stop al sudore: come scegliere il deodorante giusto per la tua pelle

  • Gli odori, i ricordi, il marketing e la Sindrome di Proust

I più letti della settimana

  • Fulmine centra azienda agricola, vasto incendio nel deposito delle rotoballe

  • Investimento mortale sulla linea ferroviaria, stop ai treni sulla linea adriatica

  • Lui, lei e l'altro, il triangolo amoroso finisce con pugni e schiaffi nel parco

  • Il Sole 24 ore incorona Rimini come capitale dell’italian lifestyle

  • Perde il controllo e si schianta contro un albero, centauro deceduto sul colpo

  • A Miramare gli hotel dell'orrore: strutture in pessime condizioni igienico sanitarie

Torna su
RiminiToday è in caricamento