Sport

Per il Centro Karate Riccione due medaglie di bronzo al 25^ Venice Cup

Matilde Galassi ed Elisa Franchini (Junior) si fermano in finale di pole davanti alle atlete della nazionale

E’ finita con l’amaro in bocca per il Centro Karate Riccione la trasferta a Caorle (Ve) per la 25esima edizione della Venice Cup, gara internazionale tra le più importanti a livello italiano con più di 2000 iscritti. Matilde Galassi ed Elisa Franchini hanno sfiorato la finale per l’oro e dopo aver eliminato tutte le avversarie di turno, si sono entrambe fermate in finale di pole di fronte a colleghe della nazionale italiana. Per Matilde soprattutto si è trattato di un fulmine a ciel sereno. Il suo percorso nella categoria Beginner B era stato impeccabile e dopo aver superato l’ostacolo più difficile, ovvero l’atleta della nazionale svedese, Emelie Le, ha perso contro la torinese Giulia Sartoris già battuta all’Open di Lignano. Davvero un peccato perché la karateca della Perla Verde aveva dimostrato di essere la più forte della categoria.

Elisa invece ha dovuto cedere il passo alla fortissima Noemi Nicosanti, andando così al ripescaggio . Dopo la delusione però Matilde ed Elisa hanno raccolto le forze e con grande determinazione e rabbia agonistica hanno centrato un bronzo che le conferma atlete di caratura internazionale. La comitiva riccionese, convocata dal responsabile tecnico Riccardo Salvatori, comprendeva anche Ilenia Mami, Costanza Falcioni e i boys Leonardo Mattei che ha superato tre turni, Alberto Copioli, Leo Bravi, Giacomo Nanni, Marco Raggini e Lorenzo Mercuri che hanno ben impressionato e acquisito esperienza importante. Da sottolineare la prova di Costanza Falcioni nel kumite, che dopo aver dato spettacolo nei primi tre turni, è stata eliminata al quarto da una atleta della nazionale italiana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per il Centro Karate Riccione due medaglie di bronzo al 25^ Venice Cup

RiminiToday è in caricamento