Per Rinaldi un weekend indimenticabile: dopo la vittoria altri due podi

Decisivo l'attacco del nord irlandese a tre giri dalla fine. Terzo gradino del podio per Redding

Dopo la vittoria in Gara 1, Michael Ruben Rinaldi centra altri due podi in quel di Aragon. Nella Superpole Race il santarcangiolese ha chiuso al terzo posto alle spalle di Scott Redding (Ducati) e Jonathan Rea (Kawasaki), mentre il Cannibale in Gara 2 ha conquistato la 96esima vittoria, consolidando il suo primato in classifica. Rinaldi ha cercato di ripetere l'impresa di Gara 1, ma dopo una gara combattutissima, si è accontentato di un bellissimo secondo posto. Decisivo l'attacco del nord irlandese a tre giri dalla fine. Terzo gradino del podio per Redding. Completano la top five Leon Haslam e Alex Lowes. Caduto Chaz Davies.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sono felicissimo dato che questo weekend per noi è stato fantastico - ha commentato Rinaldi -. Come team Indipendente siamo andati fortissimo, negli ultimi giri di Gara 2 è stata una lotta dura con Jonny. Non sono riuscito a usare le gomme come avvenuto sabato dato che la temperatura era leggermente più bassa e la soft va meglio quando fa più caldo. Non ho avuto il passo di sabato, Jonnhy invece ha fatto dei passi avanti. Mi ha studiato per tutta la gara, quando mi ha superato ho provato a restare lì ma non ci sono riuscito. In ogni caso sono molto contento di questo secondo posto".

Il romagnolo ha parlato anche della grande competitività della moto a sua disposizione: "Non è la stessa dell'anno scorso, è un po' diversa sotto alcuni aspetti. Io e il team abbiamo fatto un grande lavoro, questo ha fatto la differenza. Il nostro setup è stato ottimo e la nostra gomma non è calata così tanto come invece è successo a Redding".

Tra due settimane si fatta tappa in Catalunya. "Obiettivi? Onestamente non so dirlo dato che tutti i team hanno svolto dei test su quella pista e io no. Punto a confermarmi tra i primi cinque: se dovessi riuscire a fare meglio ovviamente sarei ancora più entusiasta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella mattinata, ragazzino perde la vita

  • Si lascia cadere nel vuoto, gesto estremo di un ragazzo

  • Col monopattino elettrico in A14, bloccato dalla polizia in autostrada

  • Da Londra alla Romagna, coppia di sposi trasforma un rudere in una nuova impresa

  • Sigilli al ristorante per maxi frode fiscale, evasi 1,3 milioni di euro e trovati 16 lavoratori in nero

  • Bellaria piange la scomparsa del 13enne, proclamato il lutto cittadino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento