"Per un mondo libero dalle dipendenze": WeFree Run 2020 oltre le aspettative

Fra i ragazzi primo posto per Daniel Nativi, seguito da Keinan Abdullai e Sebastiano Gemmi

Nuova modalità, stesso successo per la settima edizione della WeFree Run, la gara di corsa indetta da San Patrignano contro le dipendenze. Anzi, a dirla tutta, ben superiore alle aspettative se si considera che hanno partecipato alla virtual race promossa da San Patrignano ben 553 persone in tutta Italia, dalla Sicilia al Trentino toccando davvero ogni regione, con un’iscrizione arrivata persino dall’Inghilterra.

Domenica mattina la podistica si è conclusa all’interno della comunità, dove i 1200 ragazzi di San Patrignano hanno partecipato con entusiasmo alla corsa live e alla camminata, colorando con le loro t-shirt arancioni le strade nel parco e fra le vigne. Un centinaio di loro hanno partecipato alla corsa di 12 chilometri, mentre gli altri hanno fatto la classica passeggiata per la comunità. Resa possibile da Aon, Despar, Cimberio e Kappa, la WeFree Run 2020 ha permesso anche quest’anno a San Patrignano di raccogliere fondi per portare avanti il suo ampio progetto di prevenzione WeFree, condotto da oltre un decennio e rivolto agli studenti, ai loro insegnanti e alle famiglie.

"Organizzare per la prima volta la WeFree Run come virtual race in conseguenza della pandemia è stata una scommessa – commenta Alex Rodino Dal Pozzo, presidente della Comunità -. L’abbiamo vinta grazie a tutti coloro che hanno voluto testimoniare il loro sostegno a San Patrignano e hanno detto con noi sì alla vita, no alle dipendenze. Seppur a distanza, in tanti hanno corso idealmente accanto ai nostri ragazzi trasmettendoci fiducia, speranza e coraggio, e aiutandoci a poter raggiungere un numero sempre crescente di giovani con il nostro progetto di prevenzione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine della manifestazione si sono svolte le premiazioni dei runner che hanno corso la virtual race. Sul gradino più alto del podio, per le donne, Luana Leardini di Rimini con il tempo di 55’.22’’, al secondo Maria Luisa Olgiati di Milano (1.03’.08’’) e al terzo Arianna Raffin di Cordenons (1.04’.46’’). Per la categoria maschile al primo posto Enrico Benedetti di Rimini col tempo 43’.36’’, al secondo Andrea Mazzotti di Rimini (50’.57’’) e al terzo  Gianni Mastrangelo di Cordenons (52’.14’’). Nella corsa interna alla comunità, al primo posto fra le ragazze Laura Shehu, seguita da Marta Toniolo e Mariangela Procaccini. Fra i ragazzi invece primo posto per Daniel Nativi, seguito da Keinan Abdullai e Sebastiano Gemmi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento