MotoGp a Misano, Dovizioso: "Volevo combattere con Rossi". Lorenzo: "Bella atmosfera in Ducati"

C'è tanta attesa per il team di Borgo Panigale davanti al pubblico di casa. Andrea Dovizioso, reduce dalla splendida vittoria di Silverstone, appare più che mai determinato a continuare la sua striscia vincente

Foto dalla pagina Facebook di Andrea Dovizioso

Al Misano World Circuit "Marco Simoncelli" ci sarà anche la Tribuna Ducati per il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, tredicesimo round del Motomondiale. C'è tanta attesa per il team di Borgo Panigale davanti al pubblico di casa. Andrea Dovizioso, reduce dalla splendida vittoria di Silverstone, appare più che mai determinato a continuare la sua striscia vincente. Il forlivese arriva a Misano da leader del campionato, con 183 punti, nove in più rispetto a Marc Marquez (Repsol Honda). "E' una sensazione fantastica, anche se mi dispiace molto per l’assenza di Valentino Rossi perché sarebbe stato bello poter combattere anche con lui", afferma il portacolori della rossa.

Nonostante sia la sua vera gara di casa, Dovizioso non è ancora riuscito a salire sul podio di Misano nelle sue nove partecipazioni in MotoGP. Dal 2008 in poi infatti il suo miglior risultato è stato il quarto posto ottenuto per ben quattro volte, nel 2009, 2010, 2012 e nel 2014. "Nel passato la pista di Misano non è stata troppo favorevole alla Ducati - analizza il forlivese -, ma un paio di settimane fa abbiamo fatto un test molto positivo su questo circuito e siamo in forma, per cui cercheremo di portare a casa il miglior risultato possibile".

Fiducia Lorenzo

Jorge Lorenzo ha invece un record straordinario a Misano, essendosi qualificato in prima fila nove volte, con tre pole position nelle ultime tre edizioni, centrando tre vittorie e quattro secondi posti. Lo scorso anno realizzò il nuovo record del tracciato col tempo di 1'31"868, definendolo "uno dei giri più belli della sua vita". Lo spagnolo è in costante crescita con la rossa: in Inghilterra ha ottenuto un buon quinto posto terminando a soli 3,5 secondi da Dovizioso e totalizzando il minor distacco dal vincitore nelle gare fin qui corse da inizio stagione.

“Il Gran Premio di Silverstone è stato positivo sotto molti aspetti - afferma l'ex iridato -. Ho ottenuto il minor distacco dal vincitore in questa stagione e Andrea (Dovizioso, ndr) ha vinto la gara ed è anche diventato leader del mondiale, pertanto l'atmosfera nella squadra è molto buona". L'obiettivo di Misano, evidenzia l'ex pilota della Yamaha, "sarà confermare la crescita che abbiamo mostrato nelle ultime gare, dove ho acquisito maggiore esperienza e fiducia con la moto. Il test di qualche settimana fa è stato molto positivo e ci sarà utile per avere una buona base fin dal primo giorno. Inoltre Misano è uno dei miei circuiti preferiti, ho vinto diverse volte in MotoGP e sono convinto che potremo ottenere un buon risultato. Sicuramente i tifosi Ducati ci daranno una marcia in più con il loro sostegno sulle tribune: non vedo l’ora di correre per la prima volta con Ducati a Misano".

In pista anche Pirro

A Misano sarà presente anche Michele Pirro, schierato come wild-card con la terza Desmosedici GP del Ducati Test Team. Il pilota pugliese, che in ambito nazionale si trova ad un passo dall’essere incoronato Campione Italiano Superbike, scenderà in pista per la seconda volta in MotoGP in questa stagione, avendo già disputato la gara del Mugello. "Ducati arriva a Misano in testa alla classifica del Mondiale con Dovizioso e io farò la mia parte, con l’obiettivo di dare il meglio di me stesso e inserirmi tra i migliori - sottolinea il pugliese -. E’ un momento straordinario per noi e dobbiamo rimanere concentrati e determinati per gestire con lucidità tutte le situazioni di gara. Abbiamo un grande potenziale e dobbiamo assolutamente sfruttarlo al massimo". Il programma del weekend di Misano inizierà venerdì mattina con la prima sessione di prove libere alle 9.55 mentre la gara, sulla distanza di 28 giri, è prevista per domenica pomeriggio alle 14.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento