Giovedì, 13 Maggio 2021
Sport

Rigore sbagliato, pareggio al 90' e beffa allo scadere: il Rimini cede 3-2 contro la capolista Fiorenzuola

In piena "zona Cesarini", l'ennesima dormita della difesa biancorossa costa carissimo agli uomini di Mastronicola

Beffardissima sconfitta per il Rimini, sul campo della capolista Fiorenzuola. Gli emiliani vincono per 3-2 dopo aver subito per due volte il pareggio, la seconda al novantesimo. Al quinto minuto di recupero, in piena "zona Cesarini", l'ennesima dormita della difesa biancorossa costa carissimo agli uomini di Mastronicola. Romagnoli che nel primo tempo avevano anche fallito un calcio di rigore con Casolla. Protagonisti i portieri, chiamati più volte a interventi decisivi. Prossimo impegno mercoledì sul campo della Correggese, dove occorrerà riscattare la sconfitta di domenica. 

La partita

Il disegno tattico del match è chiaro sin da subito: Fiorenzuola che attacca e fa la partita, Rimini attendista e pronto a pungere in ripartenza. La prima conclusione in porta è dei romagnoli con Pupeschi, che di testa su cross da calcio d'angolo costringe Battaiola a mettere in corner. Ma a passare in vantaggio sono gli emiliani, al minuto 9: Oneto trova Bruschi all'altezza del dischetto del rigore, la difesa biancorossa se lo perde e subisce la rete dal numero 10 dei padroni di casa, che esulta imitando Cristiano Ronaldo. Oneto poi sfiora lil raddoppio a tu per tu con Scotti, ma il portiere è bravo a deviare in angolo. Crotti appoggia male il piede lamentando un problema al ginocchio e, dopo 15', esce in barella con le mani sul volto. Al suo posto entra in campo Cavalli. Al 26' rigore per il Rimini, se lo procura Vuthaj. Dal dischetto si presenta Casolla che apre il destro, rasoterra e angolato, ma Battaiola è bravissimo ad arrivarci e mettere in calcio d'angolo. Secondo importante intervento di Francesco Scotti, che con un colpo di reni toglie dall'incrocio un destro a giro di Bruschi. Gli ospiti non ci stanno e spingono alla ricerca del gol: Vuthaj, a due passi dalla porta, vede deviarsi la potente conclusione da Ferri. Miracolo di Scotti al 44': con un colpo d'istinto salva sulla linea un colpo di testa a botta sicura di Bruschi, evitando un ingiusto 2-0. Si va sugli spogliatoi sull'1-0, con una buona prima metà di gara degli ospiti.

Al 54' tentativo di Sambou di testa, pallone fuori alla destra di Battaiola. Tre minuti più tardi il pareggio del Rimini: Ricciardi su calcio d'angolo trova Pupeschi, che di testa rimette in equilibrio il match. Dura dieci minuti il pareggio romagnolo: a riportare avanti il Fiorenzuola è Perseu, che sfrutta l'assist di Bruschi (e la disattenziona della retroguardia biancorossa) e riporta in vantaggio i suoi. Bruschi viene ammonito all'80' per simulazione nell'area ospite, poi costringe tre minuti più tardi Scotti a deviare sulla traversa la sua conclusione da fuori. Il gol del 2-2 arriva al 90': Ambrosini conclude da fuori, trovando la deviazione che beffa Battaiola. Ma all'ultimo minuto dei 5 di recupero ecco la rete che decide l'incontro: Arrondini, entrato al 73', viene lasciato libero in area di bucare Scotti e regalare 3 punti alla capolista. Partita al cardiopalma. 

FIORENZUOLA (4-3-3): Battaiola; Olivera, Potop, Ferri, Crotti (15' Cavalli); Zaccariello, Stronati, Perseu; Tognoni (79' Michelotto), Oneto (73' Arrondini), Bruschi (86' Carrara). All. Tabbiani.

RIMINI (3-5-2): Scotti; Nanni (79' Ambrosini), Pupeschi, Canalicchio; Pecci (69' Lugnan), Simoncelli (71' Nigretti), Ricciardi (89' Diop), Sambou, Arlotti (66' Viti); Vuthaj, Casolla. All. Mastronicola. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rigore sbagliato, pareggio al 90' e beffa allo scadere: il Rimini cede 3-2 contro la capolista Fiorenzuola

RiminiToday è in caricamento