Un mercoledì pro-Rimini: vetta a -1. Sognare si può

La promozione diretta non è più un miraggio. Il Rimini ha sconfitto il Cuneo per 1-0, portandosi ad una lunghezza dalla neo capolista Treviso, che ha rifilato sei reti alla Sambonifacese

La promozione diretta non è più un miraggio. Il Rimini ha sconfitto il Cuneo per 1-0, portandosi ad una lunghezza dalla neo capolista Treviso, che ha rifilato sei reti alla Sambonifacese. A sorridere ai biancorossi anche i risultati delle dirette avversarie, con San Marino e Santarcangelo rispettivamente sconfitte da Pro Patria e Savona. I padroni di casa hanno sbloccato il risultato al 23’ con un sinistro di Baldazzi che ha trafitto un incolpevole Rossi.

I piemontesi hanno reagito alla rete, sfiorando l’1-1 con Di Quinzio. Scotti ha compiuto un autentico miracolo, respingendo la sfera destinata all’angolino. Nel finale di primo tempo Zanigni è andato vicinissimo al raddoppio con un’incornata che ha esaltato le abilità di Rossi. Ad inizio della ripresa subito brividi per il Rimini: al 50’ Arcari ha fatto partire un bolide che si è stampato sulla traversa. Al 65’ Fantini ha provato l’eurogol di tacco, con Scotti prodigioso sopra la traversa.

Sei giri di lancette più tardi ancora un legno per il Cuneo, questa volta con Longhi. L’ultimo brivido per la retroguardia biancorossa è arrivato all’89’ con Gentile, che da buona posizione ha calciato alto. Per il Rimini tre punti fondamentali per la corsa alla promozione diretta. Domenica nuovo impegno al “Neri”: arriverà la Giacomense.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento