Sport

Al vantaggio di Caprioni risponde Ambrosini su rigore: al "Neri" Rimini e Lentigione si dividono la posta in palio

Col pareggio di oggi i ragazzi di Mastronicola restano in quarta posizione a quota 41 punti

Si dividono il bottino Rimini e Lentigione al Romeo Neri. Alla rete del primo tempo di Caprioni, risponde Ambrosini nella ripresa su calcio di rigore. Nonostante un miglior calcio offerto dagli ospiti, si tratta di un 1-1 giusto, che Scotti e compagni devono tenersi stretto, contro la terza della classe. Col pareggio di domenica i ragazzi di Mastronicola restano in quarta posizione a quota 41 punti. Rimini che sarà impegnato mercoledì prossimo alle 15 sul campo del Seravezza Pozzi, per ritrovare i 3 punti che mancano dalla partita contro la Pro Livorno. 

La partita

Gli ospiti cercano sin dall'inizio di tenere in mano il pallino del gioco. La prima occasione è del Rimini al 12' con Ambrosini, che pescato in area da Arlotti prova a sorprendere Sorzi ma trova l'esterno della rete. Al 27' i romagnoli, per la terza partita consecutiva, si trovano costretti a inseguire. Il Lentigione passa infatti in vantaggio grazie a Caprioni, che fredda Scotti sfruttando l'assist con la testa di Barranca. Gli emiliani prendono coraggio, continuano a fare la partita e costringono Scotti a respingere coi pugni un tiro da fuori area di Staiti. Rimini che spreca una buona chance al minuto 39: Sambou crossa, Casolla fa sponda per Ambrosini, che è troppo macchinoso e non riesce a concludere a rete. 

Al 58' l'episodio che rimette in parità la gara. Ottimo guizzo di Sambou, che trova Casolla in area, agganciato in maniera fallosa da Tarantino. Dal dischetto si presenta Ambrosini, incrocia il destro e spiazza Sorzi. L'autore del gol del pareggio esulta mostrando una maglietta rossa con la scritta "tieni duro Nigre", dedicata al compagno Giacomo Nigretti, che lunedì dovrà operarsi a causa della rottura del tendine d'Achille. Bell'intervento di Scotti al 68', bravo nel volare e nel respingere la punizione dal limite di Caprioni. Il Lentigione non è contento del risultato e preme cercando nuovamente il vantaggio. Al 74' da una mischia in area di rigore del Rimini dopo un corner, parte un tiro che costringe ancora una volta Scotti agli straordinari. Nel finale si abbassano i ritmi e i 4' di recupero non cambiano le sorti del match, che finisce 1-1.

RIMINI (3-5-2): Scotti; Manfroni, Nanni, Pupeschi; Pecci (81' Pari), Gomis, Ricciardi, Sambou (75' Accursi), Arlotti (85' Viti); Casolla (62' Vuthaj), Ambrosini (69' Simoncelli). A disp. Adorni, Giua, Lugnan, Diop. All. Mastronicola.

LENTIGIONE (4-3-1-2): Sorzi; Dodi, Tarantino, Zagnoni, Agyemang; Piccinini, Scalini, Bouhali (73' Rossini); Staiti (42' Martino); Caprioni, Barranca. A disp. Cortenova, Galanti, Botturi, Tozzi, Scanu, Canrossi. All. Notari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al vantaggio di Caprioni risponde Ambrosini su rigore: al "Neri" Rimini e Lentigione si dividono la posta in palio

RiminiToday è in caricamento