Baseball, i Pirati dominano contro Nettuno e conquistano la Coppa Italia

Allo Stadio dei Pirati si è disputata una gara senza storia fin dalle prime battute di gioco mettendo al sicuro il risultato in sei riprese di gioco

Il Rimini Baseball supera nettamente in Finale di Coppa Italia per 10-3 il Nettuno Baseball City chiudendo la stagione sportiva 2016 con un Trofeo che qualifica la formazione riminese alla prossima European Champions Cup 2017 (quinta partecipazione consecutiva). Allo Stadio dei Pirati si è disputata una gara senza storia fin dalle prime battute di gioco mettendo al sicuro il risultato in sei riprese di gioco. Molto positiva e convincente la prova degli uomini di Munoz nel box di battuta che hanno prodotto ben 15 valide complessive (tutti singoli). Sul monte buona partita del partente Hernandez ben assistito dai rilievi Padron e Cubillan che hanno concluso al meglio l’incontro.

I Pirati partono col piede giusto in questa Finale contro il partente nettunese De La Cruz, il leadoff Desimoni si guadagna la base ball, poi sul bunt di Retrosi la difesa ospite non completa l’eliminazione. De La Cruz passa in base ball anche Flores riempiendo così tutti i cuscini. Mayora colpisce un bel contatto a destra che permette a Desimoni di raggiungere salvo il piatto di casa base (1-0). Sull’azione i corridori avanzano in scoring position, ma Ramos e Celli non riusciranno a produrre altro. Al terzo inning Rimini piazza l’allungo, Desimoni (piccolo infortunio per l’interno A. Sellaroli), Retrosi e Flores realizzano tre valide in fila che valgono un punto (2-0).

L’attacco neroarancio continua a far male al pitcher De La Cruz con i singoli di Mayora (3-0) e Ramos (4-0), poi la volata di sacrificio di Celli consente a Mayora di segnare la quarta segnatura della ripresa per i suoi (5-0). Bertagnon e Zappone saranno gli ultimi due out. Ad inizio quarto Nettuno accorcia le distanze, Imperiali va in base su ball, Mazzanti batte una facile volata a sinistra, poi Torres tocca un singolo. Con i corridori agli angoli, Giannetti realizza un doppio che spinge a punto Imperiali (5-1), sull’azione Torres gira verso casa base ma verrà nettamente eliminato dal ricevitore riminese Bertagnon. La base ball a Davenport e il colpito di Maldonado colmano tutti i cuscini, ma dopo aver passato in base ball Mercuri per il punto automatico (5-2), Hernandez si salverà sul pop in diamante di A. Sellaroli.

Al cambio di campo Rimini ristabilisce le distanze sugli avversari, Di Fabio batte valido ed avanza in seconda su lancio pazzo effettuato dal neo entrato Andreozzi (al posto di De La Cruz), poi Desimoni e Retrosi si guadagnano due basi ball. A basi piene, Flores tocca una rimbalzante che vale un altro punto (6-2), poi dopo l’out in zona di foul di Mayora, Ramos si guadagna la base ball. Andreozzi commette il lancio pazzo che fa segnare a Desimoni la settima segnatura della serata (7-2), Celli sarà eliminato dall’esterno centro Fondin. Nella ripresa seguente gli uomini di Munoz mettono al sicuro il risultato, Bertagnon arriva in prima su base ball, Zappone batte valido, poi dopo l’out di Di Fabio, il singolo di Desimoni occupa tutti i cuscini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altro cambio sul monte di lancio nettunese esce Andreozzi sale a lanciare Rodriguez. Il neo entrato viene accolto dalla valida di Retrosi (8-2), Flores viene eliminato al piatto, mentre Mayora tocca una valida a sinistra che insieme all’incertezza difensiva di Mazzanti fa segnare Desimoni e Zappone (10-2). Al sesto sul monte riminese è salito Padron al posto del partente Hernandez. Il neo entrato incassa due hit consecutive da Torres e Giannetti, poi la rimbalzante in doppio gioco di Davenport sposta Torres in terza. Il singolo di Maldonado vale il terzo punto ospite (10-3), poi Mercuri sarà il terzo out. Da qui in poi entrambi i manager effettueranno varie sostituzioni sia in pedana che sullo schieramento difensivo dando spazio un po’ a tutti. L’eliminazione in diamante di Imperiali certifica la vittoria dei Pirati che così chiudono la stagione sportiva aggiudicandosi la quinta Coppa Italia della loro storia fra le mura amiche dello Stadio dei Pirati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento