Sport

Nonostante l'assenza del coach, la Rinascita non regala nulla a Cremona: anche gara 2 si tinge di biancorosso

Assente coach Bernardi, che ha accusato nel tardo pomeriggio un forte mal di testa ed è quindi restato a casa, in attesa degli accertamenti di mercoledì mattina

Splendida prestazione deilla Rinascita, che vince anche gara 2 88-62 contro Cremona, giocando un basket veloce e dinamico in attacco, con quattro giocatori in doppia cifra ed un'ottima distribuzione tra tutti i giocatori scesi in campo. Assente coach Massimo Bernardi, che ha accusato nel tardo pomeriggio un forte mal di testa ed è quindi restato a casa, in attesa degli accertamenti di mercoledì mattina. "Come esordio è andato molto bene, per uno giovane come me alla prima esperienza in una piazza importante, oltre ad essere la mia città, l'ho sentita tanto - afferma Simone Brugè, vice allenatore in sostituzione di coach Bernardi -. I ragazzi insieme a tutto lo staff tecnico e la dirigenza mi hanno messo subito a mio agio e questo vuol dire tanto, ringrazio sopratutto Coach Bernardi mi è stato molto vicino quest'oggi nel preparare la partita. Complimenti ai ragazzi perchè hanno giocato come l'avevamo preparata seguendo il piano partita già da settimana scorsa per Gara 1 così come fatto dal Coach. Bisogna ringraziare anche i tifosi che sono stati veramente calorosi fuori dal palazzetto, complimenti a loro."

"Sicuramente la difesa in Gara 1 era andata bene, quando prepari Gara 2 ti concentri quello che è andato peggio ovvero i 55 punti realizzati in casa - prosegue Brugè -. Abbiamo lavorato su quello ed abbiamo analizzato Gara 1 in maniera precisa, le cose da migliorare ed i vantaggi che potevamo ottenere: direi che il risultato c'è stato. In difesa abbiamo concesso 62 punti ad una squadra con ottimi elementi come Bona che ha chiuso con 2 punti e Toure con 5. Ci sono come sempre margini di miglioramento, adesso godiamoci questa vittoria ma da domani concentratissimi per preparare al meglio Gara 3". Venerdì il primo match point per chiudere la serie: "Dobbiamo rimanere quelli di questa partita, magari perfezionare qualche aspetto su cui si può migliorare però questo è il gioco che dobbiamo proporre. Dobbiamo concedere meno a rimbalzo ed in post basso, però il gioco che dobbiamo esprimere è questo: sono stati tutti straordinari, non posso fare un nome. Tutti hanno dato il 120% e se la sono veramente meritata".

La partita

Rimini parte fortissimo con un break iniziale di 12-2 firmato Mladenov-Peroni (5'), ma Cremona non si scompone e reagisce con le bombe di Antrops e Milovanovikij prima che Klyuchnyk segni il -1 (16-15 al 9'). Gli ospiti completano la rimonta ad inizio secondo quarto con 5 punti in fila di Klyuchnyk (21-23 al 12'), ma Rinaldi, Crow e Simoncelli non ci stanno e segnano ciascuno una tripla (30-23 al 14'); Cremona prova a rispondere con un super Milovanovikij che tiene in piedi l'attacco dei lombardi (36-32 al 18'), ma Simoncelli manda tutti negli spogliatoi con due bombe consecutive (42-34). Dopo l'intervallo RivieraBanca prova a dare una spallata importante alla partita con la bomba di Crow ed il canestro di Peroni che costringono Crotti al timeout (48-34 al 24'); Cremona torna sotto la doppia cifra di svantaggio con le triple di Milovanikij e Toure, ma i biancorossi tornano a distanza di sicurezza con Fumagalli e Broglia prima che Mladenov segni la tripla del +21 (63-42 al 30'). Nel quarto periodo c'è tempo per l'ultimo sussulto della JuVi che costringe Brugè al timeout dopo le bombe di Milovanikij e Vacchelli (67-53 al 33'); RivieraBanca risponde con un super parziale di 13-0 firmato Crow-Fumagalli-Broglia-Moffa che di fatto mette in ghiaccio il risultato. Nel finale c'è spazio per le triple di Moffa ed Ambrosin e minuti in campo anche per Riva.

RivieraBanca Basket Rimini tornerà in campo venerdì 26 maggio alle ore 20 presso il Palasport "Mario Radi" per Gara 3 dei quarti di finale playoff contro JuVi Cremona 1952.

TABELLINO RIMINI: Crow 19 (2/4, 3/7), Fumagalli 12 (2/5, 2/4), Simoncelli 11 (1/4, 3/6), Peroni 10 (2/4, 2/7), Broglia 8 (4/5, 0/2), Mladenov 7 (2/3, 1/3), Rinaldi 7 (2/3, 1/1), Moffa 5 (1/2, 1/3), Ambrosin 5 (0/1, 1/1), Rivali 2 (0/2), Rossi 2 (1/1), Riva (0/1). All. Brugè, Middleton.

TABELLINO CREMONA: Milovanovikij 17 (2/2, 4/9), Antrops 10 (3/3, 1/4), Klyuchnyk 10 (4/6, 0/2), Vacchelli 7 (2/3, 1/4), Toure 5 (1/4, 1/3), Crescenzi 5 (1/2 da tre), Bona 2 (1/6, 0/2), Masciarelli 2 (1/2, 0/1), Varaschin 2 (1/2), Bassi 2 (1/1), Mercante (0/3, 0/1), Giulietti (0/1). All. Crotti, Moreno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nonostante l'assenza del coach, la Rinascita non regala nulla a Cremona: anche gara 2 si tinge di biancorosso

RiminiToday è in caricamento