Rolex Cup ai Caraibi, al via la sfida riminese

C’è anche un’imbarcazione italiana, riminese per la precisione, ai nastri di partenza della 39° edizione della International Rolex Regatta che si tiene fino al 25 marzo nelle acque delle Isole Vergini Americane

C’è anche un’imbarcazione italiana, riminese per la precisione, ai nastri di partenza della 39° edizione della International Rolex Regatta che si tiene fino al 25 marzo nelle acque delle Isole Vergini Americane. A partecipare alla Rolex Cup è la Ubisol Roundabout, imbarcazione che porterà sotto il sole dei Caraibi il nome del Gruppo Ubisol, l’azienda riminese leader del settore fotovoltaico. L’equipaggio è guidato dallo skipper e prodiere riminese Marco Giacanella, che gareggerà con un team di cui fanno parte Andrea Mazzola (tailer), Ilaria Vigo (timoniere), Simone Bonfiglioli Borgia (randa/drizze) e Michela Maladosso (tailer).

La Rolex Cup è la competizione velica più antica dei Caraibi e si tiene nelle acque di Saint Thomas dal 23 al 25 marzo 2012: “Dal 1974 le Isole Vergini Americane stendono i tappeti rossi a un vasto numero d’esperti velisti che da tutto il mondo giungono sull’isola per partecipare a una delle competizioni più importanti tra gli eventi sportivi internazionali. Per il 37esimo anno consecutivo - su 39 edizioni totali -  è lo Yacht Club di St. Thomas ad essere partner di questo fondamentale appuntamento annuale”, spiegano dalla sede italiana dell’Ufficio turismo delle Isole Vergini.
 
Sono 57 le imbarcazioni che prenderanno parte alle regate, con la Ubisol Roundabout unica rappresentante italiana che lancerà la sfida alle vele americane, inglesi, australiane, svedesi e spagnole, tradizionali competitor nelle acque delle Isole Vergini. E la sfida italiana viene lanciata grazie alle energie rinnovabili: “Tra vela e green economy si realizza un connubio perfetto - spiegano dal Gruppo Ubisol -. Si tratta di attività che, nei loro rispettivi ambiti, hanno caratteristiche comuni e una stessa idea di fondo: creare benessere rispettando l’ambiente. Per questo abbiamo voluto sposare il progetto del team italiano per la Rolex Cup alle Isole Vergini. Al di là dei risultati sportivi, era importante che almeno una bandiera italiana sventolasse sul campo di regata”.

Marco Giacanella, il riminese skipper della Ubisol Roundabout e animatore dell’associazione Periplo Team, è alla sua terza regata nelle acque dei Caraibi dopo le partecipazioni all’Antigua Sailing Week e all’Heineken Cup a Saint Maarten: “L’aspetto fondamentale dell’esperienza che ci accingiamo a vivere è quello sportivo. Le persone che formano il nostro equipaggio non appartengono alla categoria dei professionisti di queste competizioni. Il nostro team può essere definito come una realtà sportiva che abbandona gli aspetti dilettantistici e si affaccia sullo scenario della grande vela internazionale. Per questo diciamo grazie al Gruppo Ubisol: siamo contenti di aver trovato proprio a Rimini lo sponsor che ha voluto sostenere la nostra avventura sportiva. Da riminese sarò orgoglioso di portare il nome della nostra città in giro per le acque dei Caraibi”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento