menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rugby, al Rimini il derby contro Ravenna

La domenica del rugby riminese ha vissuto domenica 4 febbraio una delle sue giornate chiave: i derby in tutti gli sport sono sempre partite particolari, anche quello tra la Civis ed il Ravenna

La domenica del rugby riminese ha vissuto domenica 4 febbraio una delle sue giornate chiave: i derby in tutti gli sport sono sempre partite particolari, e in quello tra la Civis ed il Ravenna il sapore della sfida viene aumentato dalla coppa dell’Adriatico, messa in palio in ogni sfida ufficiale tra le due squadre. Bella giornata, soleggiata, temperatura ideale e campo di Rivabella in ottime condizioni, grazie al costante impegno di Righi che rende possibile giocare sulla terra rossa , in ogni stagione.

La partita comincia con le due squadre molto contratte, attente a non scoprirsi, ma Rimini sembra avere meno voglia, sbaglia palloni facili e non costruisce le consuete azioni con i tre quarti, la palla fatica ad uscire dalla mischia e i padroni di casa sembrano anche più fallosi, e ben presto Ravenna raccoglie i frutti dell’inizio in suo favore, calciando una punizione in mezzo ai pali, 0 a 3. Rimini non sembra reagire e concede altre due opportunità agli avversari, che non finalizzano. Intorno al 30°, dopo alcuni tentativi con gli avanti, finalmente esce una buona palla che grazie al consueto movimento, raggiunge Bregoli che scatta verso la meta e schiaccia l’ovale nonostante il placcaggio subito, lo stesso Bregoli fallisce la trasformazione e si va sul 5 a 3. I padroni di casa insistono e capitan Racis raccoglie da una mischia sui 5 metri e va a segnare, Bregoli da posizione laterale non centra i pali, ed il primo tempo finisce 10 a 3. La ripresa vede Rimini ancora saldamente a controllare l’ovale, più volte la meta sembra essere sul punto di arrivare ma la retroguardia ravennate respinge le incursioni dei pirati, sino a che un altro bel pallone aperto dalla linea dei tre quarti non consente a Sivelli di trovare il buco e mettere a sedere l’avversario con un bel cambio di direzione , meta, la trasformazione questa volta è affidata a Maccan che centra i pali e sigla i suoi primi due punti con la maglia dei pirati, 17 a 3. Il coach Maccan rivoluziona la squadra e prova nuove soluzioni, un leggero sbandamento consente agli ospiti di rialzare la testa, ma la Civis non rischia praticamente nulla, grazie alla buona guardia della difesa schierata con un Siboni in gran spolvero nei placcaggi, a 5 minuti dal fischio finale è Maccan a trovare la via della meta grazie ad un buon lavoro di sostegno, lo stesso trasforma e porta sul 24 a 3 il risultato. Si gioca ancora ed alcune buone azioni portano Rimini ancora vicino alla meta, allo scadere è ancora Racis che con un calcetto a scavalcare trova lo spazio per andare in meta, questa volta Maccan fallisce il calcio e la partita termina sul 29 a 3 per i padroni di casa, sono così i ragazzi riminesi ad alzare nuovamente la coppa.

“Buona partita dalla mezz’ora in poi - dice il coach Maccan - ma rimango ancora perplesso dall’atteggiamento della squadra all’ingresso in campo, oggi abbiamo avuto un inizio molto simile a domenica scorsa, ma i nostri avversari non hanno saputo approfittarne, speriamo di giocare 80 minuti domenica prossima”

La formazione della Civis: Merloni, Bregoli, Sivelli, Masi, Monaldini, Maccan, Racis, Luzio, Siboni, Trivisonne, Ferrillo, Orsini, Mastellari, Velato, Frisoni M., Susini, Mangione, Frisoni S., Cappellini, Buffone, Arlotti.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento