Rugby, i ragazzi del Civis in campo col lutto al braccio per la morte di Raffaele Doria

Domenica intensa per la palla ovale riminese, che ha visto tutte le formazioni del Rimini Rugby in campo nei rispettivi campionati. Una giornata giocata con il lutto al braccio oltre che nel cuore per l’improvvisa scomparsa di Raffaele Doria

Foto di repertorio

Domenica intensa per la palla ovale riminese, che ha visto tutte le formazioni del Rimini Rugby in campo nei rispettivi campionati. Una giornata giocata con il lutto al braccio oltre che nel cuore per l’improvvisa scomparsa di Raffaele Doria, padre di Alberto (giocatore della Civis) e grande amico e sostenitore del Rimini Rugby. I ragazzi della CIVIS si sono confrontati con il Misano, per il derby della provincia di Rimini: un terreno in ottime condizioni e una giornata spettacolare hanno agevolato il compito dei Pirati che hanno chiuso il match con un inequivocabile  41 a 7.

I ragazzi del presidente Mangione  incamerano altri 5 punti proiettandosi così al vertice della classifica, certo il campionato riserverà prove ben più complesse nell’arco della stagione ma per ora Racis e compagni si godono il momento. La cronaca della partita comincia con due calci piazzati per Rimini, uno sbagliato da Racis, il secondo centrato dal capitano riminesei, 3 a 0 al 5° minuto. Per la prima meta bisogna aspettare il 12° quando Bratilovean , giocatore proveniente dalla Romania alla sua prima meta Italiana, schiaccia la palla in meta dopo una bella giocata che sfrutta il lavoro della mischia per radunare difesa e le mani dei trequarti per finalizzare, Racis non trasforma. Merloni al 16° porta nuovamente in meta la CIVIS, Racis questa volta mette dentro la trasformazione e il risultato è di 15 a 0.

Al 25° è la volta di Masi, Racis non trasforma, e al 32° è Cappellini che si toglie la soddisfazione personale con la quarta meta che significa bonus punti, Racis non sbaglia ed il primo tempo si chiude sul 27 a 0. Nella ripresa dopo 10 minuti Racis segna e trasforma la quinta meta per il Rimini, 34 a 0. Effettuati tutti i cambi Rimini deve fare i conti con l’assestamento della squadra, e come nella scorsa partita il momento migliore degli avversari è questo, infatti al 25° i padroni di casa vanno in meta in mezzo ai pali per il 34 a 7. Allo scadere Mastellari va in meta e Merloni ristabilisce le distanze con la trasformazione, 41 a 7 il finale. Gran bella partita degli avanti che hanno vinto tutti i lanci del gioco lasciando senza palloni utili gli avversari. Domenica prossima però a San Marino sarà tutta un’altra musica.

La formazione del Rimini: Racis, Squadrani, Bratiloveanu, Masi, Pretelli, Merloni, Cappellini, Siboni, Mini, Trivisonne, Berardi, Cellini, Mastellari, Velato, De Stena, Susini, Frisoni M., Arlotti, Martinez, Frisoni S., Ferrillo, Sivelli.

Under 18 - I giovani Pirati guidati dal coach Maccan hanno cominciato nel migliore dei modi la stagione. La trasferta di Recanati non era priva di insidie e nel primo quarto d’ora di gioco la difesa della Spy Investigazioni ha dovuto faticare non poco per tenere gli avversari. È Villani al 15° a portare in vantaggio il Rimini, Pedrini non trasforma 5 a 0. Rimini controlla e rimane spesso nella metà campo avversaria, al 25° Pari trova il varco giusto e segna la seconda meta, Pedrini manca la non facile trasformazione, 10 a 0. Nella ripresa le folate offensive di capitan Casolari e compagni scardinano la difesa avversaria, ad approfittarne è ancora Villani al 10° ed al 30°, Pedrini trasforma entrambe le mete. La due mete subite dai riminesi intorno al  trentesimo però non inficiano il risultato finale di 24 a 10 per i riminesi. Tutto sommato una buona prova che ha evidenziato una buona amalgama tra le diverse anime della squadra, un buon inizio per i giovani Pirati del presidente Mangione, domenica prossima il derby a Cesena.

La formazione della Spy: Pari, Fabbri, Catani, Filippi, Stargiotti, Pedrini, Sarti, Casolari, Casadei, Sorci, Villani, Baldassarri, Vagnoni, Montanari L., Rando, Albini, Sammarini, Stellini, Nasi, Montanari F., Serafini.

Under 16 - Esordio stagionale anche per la selezione under 16 del Rimini Rugby che ha affrontato l’Imola Rugby. Al 7’ da una touche rubata parte una veloce azione di attacco alla mano conclusa splendidamente da Fralassi che schiaccia l’ovale in meta. La difesa imolese anche se spesso in affanno riesce a fermare le azioni di attacco degli ospiti. Il secondo tempo riparte come il primo: il Rimini sempre nella metà campo dell’Imola ma senza riuscire a segnare punti. Al 10’ Fralassi fallisce un calcio di punizione da posizione non facile. I riminesi continuano a premere fino a quando al 16’ raccolgono il frutto del gran lavoro svolto. E’ ancora una volta Fralassi che dopo un bel lavoro degli avanti trova il varco giusto per segnare la seconda meta. La trasformazione successiva porta il Rimini in vantaggio per 12 a 0.

Al 25’ gli avanti riminesi con un’azione spettacolare trascinano la maul imolese indietro di 20 metri guadagnandosi una mischia sui 5 metri. L’azione successiva vede Vargas segnare la terza meta per i riminesi. Gli avanti riminesi strappano l’ennesimo pallone in ruck e lanciano l’ultima azione di attacco. La palla corre veloce fino ad arrivare a Morri che con una corsa sull’ala va a segnare la quarta meta sotto i pali. La trasformazione di Fralassi fissa il risultato finale sul 24 a 0 per il Rimini.

Formazione: Alpi, Bucci, Bugli A., Bugli G., Fiore, Fralassi, Khedri, Lazzari, Lo Conte, Luga, Migani, Monti, Morri, Podestà, Ugolini, Vacca, Vargas, Zberea

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Coronavirus, nuovo decreto fino al 5 marzo: divieto di ricevere più di due persone in casa

Torna su
RiminiToday è in caricamento