Rugby, Rimini ko: ai play off prima sfida al Formigine

Al termine di una partita tiratissima, quella giocata domenica sul campo di Rivabella di Rimini, è Formigine che riesce ad avere la meglio sui padroni di casa romagnoli

Al termine di una partita tiratissima, quella giocata domenica sul campo di Rivabella di Rimini, è Formigine che riesce ad avere la meglio sui padroni di casa romagnoli. La prima volta dei ragazzi della Civis nei play off di serie C è stata, come previsto, una battaglia. Davanti a una tribuna stracolma di tifosi i ragazzi del coach Maccan hanno venduto cara la pelle, ma nonostante gli sforzi, al termine della prima partita 4 sono i punti degli Highlander contro 1 della Civis.

L’incontro inizia con gli ospiti che partono in avanti e con i forti centri mettono in seria difficoltà la retroguardia della Civis; gli animi appaiono subito caldi e dopo soli 6 minuti il direttore di gara decide di mandare nell’angolo dei cattivi il flanker Siboni e il suo dirimpettaio, colti in flagrante durante un’animata discussione non verbale. Ristabilito l’ordine Formigine, al 10°, passa e la trasformazione successiva gli regala il 7 a 0.  La Civis non si demoralizza e si butta in avanti, una serie di prendi e vai mettono Maccan in condizione di provare un drop che centra i pali 3 a 7.

I padroni di casa sembrano crederci e ricominciano a spingere, Formigine si difende con ordine sino al 21° quando a causa di un placcaggio alto Rimini ha la possibilità di andare per i pali, Maccan non sbaglia 6 a 7. Rimini comincia a sistemare la mischia e riesce a contenere così il possesso palla degli avversari, le rimesse laterali purtroppo ancora non funzionano ed al 34° un’imprecisione nella salita difensiva consente agli ospiti di passare ancora per il 6 a 14 che chiude la prima frazione di gioco.

Nell’intervallo coach Maccan opera alcune sostituzioni nel tentativo di arginare il gioco avversario, la ripresa trova le due squadre sostanzialmente in equilibrio e per i primi 20 minuti le azioni dall’una e dall’altra parte non portano a cambiamenti nello score, poi al 20° De Luigi si fa pescare in un fallo “professionale” di antigioco e riceve un cartellino giallo che lascia i pirati in 14 per 10 minuti, neanche 5 minuti dopo, viene raggiunto da Trivisonne colto in un fallo di reazione nei confronti del Flanker avversario che viene a sua volta ammonito, il secondo giallo nei confronti del 7 giallonero ne determina l’espulsione.

Al 30° e al 33° la spinta dei Pirati porta gli ospiti al fallo, in entrambi i casi Maccan trasforma la punizione e porta i pirati a -2, è il miglior momento della Civis, che si getta in avanti alla ricerca del sorpasso, una numerosa serie di azioni sembra dare il via alla penetrazione giusta è Maccan che trova il giusto pertugio nelle maglie della difesa ma viene ripreso con un’azione al limite del regolamento. Nel cambio di possesso i Pirati si trovano scoperti e una lunga sgroppata consente agli ospiti di riallungare, ancora trasformata la meta ed al 38° Formigine riallunga 12 a 21.

I Riminesi non si abbattono e tornano in attacco ottenendo l’ennesima punizione che Maccan non fallisce riportando i suoi a distanza di bonus, 15 a 21, ancora qualche tentativo con un’azione decisiva fermata dal direttore di gara per un fallo precedente e poi il triplice fischio manda tutti negli spogliatoi, nel ritorno tra sette giorni Rimini dovrà cercare di ribaltare il risultato vincendo, a Formigine, con almeno 7 punti di scarto, ma i Pirati della Civis ci proveranno senz’altro.


I convocati della sfida odierna: Racis, Frisoni S., Masi, Luzio, Squadrani, Maccan, Cappellini, Mastellari, Siboni, Trivisonne, Ferrillo, Mini, De Luigi, Bezzi, Mangione, Susini, Frisoni M., Buffone, Orsini, Sivelli, Ravalli, Casadei. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento