Il presidente del Rimini Santarini all'Olimpico per la cerimonia della "Hall of Fame" della Roma

Nella Capitale Santarini ha giocato ben 13 stagioni, dal campionato 1968-69 al 1980-81, collezionando qualcosa come 344 presenze e 5 reti

Il presidente del Rimini, Sergio Santarini, domani sarà presente allo stadio “Olimpico” di Roma per partecipare alla cerimonia della “Hall of Fame” della società giallorossa della quale è stato bandiera e capitano. Nella Capitale Santarini ha giocato ben 13 stagioni, dal campionato 1968-69 al 1980-81, collezionando qualcosa come 344 presenze e 5 reti. A queste si aggiungono 70 gare e un gol in Coppa Italia, vinta in ben 3 occasioni (1968- 69, 1979-80, 1980-81), 15 nelle Coppe europee e 2 in altre competizioni ufficiali per un totale di 431 partite disputate e 6 gol. In maglia giallorossa, nel 1972, vinse anche una Coppa Anglo-Italiana.

Lasciò la Capitale nell’estate del 1981 per trasferirsi a Catanzaro, due stagioni dopo la “sua” Roma vinse il secondo storico Scudetto. Il giorno della festa a Genova, negli spogliatoi dello stadio “Marassi”, Paulo Roberto Falcao disse: “Se oggi abbiamo vinto lo dobbiamo anche a tutti quelli che hanno iniziato il lavoro con noi tre anni fa. Mi riferisco a Santarini, Turone, Scarnecchia”. La cerimonia, che si svolgerà prima della sfida Roma-Palermo, vedrà la consegna delle maglie sartoriali che dal 2012 la Roma prepara per tutti i membri eletti nella Hall of Fame, giunti a quota 27 con i quattro della classe del 2016 (Sergio Santarini entrò a farvi parte nel 2015). I protagonisti della cerimonia riceveranno le proprie maglie dalle mani di altre leggende giallorosse, già elette nella Hall of Fame negli anni precedenti. La voce narrante della serata sarà quella del grande regista, attore e tifoso romanista Carlo Verdone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Sono orgoglioso di poter partecipare a questo appuntamento e di poter rivedere tanti amici e tanti giocatori che hanno fatto la storia della società giallorossa - ha commentato Santarini -. A Roma tutti mi riconoscono e mi ricordano sempre con grande affetto e, nonostante sia passato qualche anno, mi dicono che sono rimasto sempre uguale. Non so se sia proprio così ma fa piacere perché significa che qualcosa di buono ho fatto. Spero di poter togliermi qualche soddisfazione e di vincere presto qualcosa anche con il Rimini”. Al presidente Sergio Santarini le più vive congratulazioni da parte di tutta la famiglia biancorossa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento