Serie D, esordio perdente ma non deludente per il Viserba Volley

Paga lo scotto del noviziato la formazione del Viserba Volley, che sabato scorso si è affacciata per la prima volta sul palcoscenico del campionato regionale di serie D

Paga lo scotto del noviziato la formazione del Viserba Volley, che sabato scorso si è affacciata per la prima volta sul palcoscenico del campionato regionale di serie D. Di fronte ad un folto pubblico che ha assiepato le tribune del PalaRinaldi, le giovanissime atlete di coach Sarti, hanno debuttato nella nuova serie uscendo sconfitte per 0-3, contro lo Stuoie Baracca Lugo.

Il team ospite ha fatto pesare la maggiore esperienza dovuta alla differenza di età mentre il Viserba Volley ha subito per due set il servizio avversario faticando a costruire azioni di gioco efficaci, permettendo alle avversarie di contrattaccare con determinazione. Nel terzo set si è vista la reazione del la squadra di casa che, dopo una partenza in affanno, ha saputo reagire tenendo al palo le lughesi e rimontando punto su punto fino ad arrivare ai vantaggi. Con una formazione leggermente modificata, le viserbesi hanno tirato fuori la grinta, lottando su ogni pallone. Due falli consecutivi sul 26 pari, hanno poi consegnato set ed incontro alle avversarie.

“Un po’ di amaro in bocca per questo set che si poteva vincere facendo un bel regalo al magnifico pubblico che ha riempito la Rinaldi - afferma coach Sarti a fine gara - ma abbiamo grandi margini di miglioramento. Sono fermamente convinto che, passata l’emozione del debutto, faremo vedere delle buone cose. Dobbiamo lavorare tanto ma l’entusiasmo e la voglia di fare non ci mancano”. 

Duro lavoro e grande voglia di impegnarsi che uniti a buoni mezzi fisici e giovane età sono gli ingredienti giusti per far crescere questo bel gruppo e guardare al futuro con il sorriso, un sorriso come quello che illuminava il volto del Presidente Stefanini a fine gara. Il Viserba Volley c’è.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento