rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Sport Riccione

La sezione Judo della Polisportiva Riccione ha chiuso la stagione al Pala Bendinelli di Osimo

Mentre la sezione Judo della PolCom continua il suo costante ed impegnativo lavoro di crescita, nonostante le numerose difficoltà legate alla mancanza di spazi, una giovanissima e talentuosa riccionese in forza al Team Romagna Judo di Lugo di Romagna sta scalando le classifica nazionali ed europee Under 17

L’ultima prova della stagione 2015/2016 della sezione Judo della Polisportiva Riccione si è tenuto nel week-end del 28 e 29 maggio al Pala Baldinelli di Osimo (An) dove si è svolto l’8° Trofeo Giovani Samurai. Il sabato sono stati protagonisti oltre 400 pre-agonisti fra i 6 e gli 11 anni, di cui 14 riccionesi, che hanno dimostrato di essere all’altezza della bella manifestazione che ha visto brillare gli occhi di gioia di bambini provenienti dalla Campania all’alta Emilia, passando per la Puglia, il Lazio l’Umbria e la Toscana. Ottimi i risultati finali dei riccionesi, che hanno ottenuto 7 primi posti con Viola Bertozzi (classe 2009), Sofia Longo (2009), Mattia Giannetto (2008), Anita Celli (2008), Filippo De Paoli (2007), Flavio Bertuzzi (2008) e Giulio Bertuzzi (2008), poi 3 secondi posti con Bruno Ialeggio (2009), Matteo Caramuscio (2008) e Morgana De Paoli (2005) e infine  4 terzi posti con Carolina Marinelli, Rita Bertozzi, Tommaso Iaccheo  e Samuele Tararà.

Nella giornata di domenica la Polisportiva Riccione ha registrato la partecipazione di un solo agonista, Davide Benini (-40 kg., classe 2003) il quale è rimasto ai piedi del podio, ma sta continuando a dimostrare una costante crescita tecnica. “Oltre che essere soddisfatti per il risultato finale, evidentemente positivo, abbiamo avuto delle sensazioni che ci fanno ben sperare per il futuro della nostra sezione - commentano i tecnici della sezione Judo della PolCom  -. Quasi tutti i bimbi hanno vinto almeno un incontro e tutti hanno seguito le nostre direttive, riuscendo a disputare un buonissima prestazione. Con questi piccoli judokas stiamo seminando bene, le famiglie ci stanno seguendo e la speranza e che mantenendo alto l’interesse dei nostri piccoli, avremo nei prossimi 4/5 anni una numerosa classe di agonisti che sia competitiva a livello nazionale, senza trascurare i fondamentali aspetti di educazione motoria e morale che la nostra disciplina di pone di raggiungere a prescindere dal risultato agonistico. Ringraziamo tutti coloro che ci hanno sostenuto, in primis le famiglie dei nostri ragazzi, e diamo appuntamento al prossimo settembre quando ricominceranno con la consueta regolarità i nostri corsi. La speranza con cui chiudiamo la stagione è che tutta la città si renda conto del lavoro che stiamo portando avanti dal punto di vista agonistico e di crescita dei nostri ragazzi, nonché di promozione turistica per Riccione e ci metta a disposizione spazi idonei a prezzi ragionevoli per la nostra attività, in modo proseguire con meno difficoltà il nostro sogno”.

Mentre la sezione Judo della PolCom continua il suo costante ed impegnativo lavoro di crescita, nonostante le numerose difficoltà legate alla mancanza di spazi, una giovanissima e talentuosa riccionese in forza al Team Romagna Judo di Lugo di Romagna sta scalando le classifica nazionali ed europee Under 17. Si tratta di Caterina Mazzotti che dopo aver vinto il Trofeo Italia ed essere stata vice campionessa d’Italia 2015 fra gli Under 14, nel suo primo anno fra il Under 17 ha già ottenuto un 4° posto ai Campionati Italiani dello scorso anno e ha partecipato a ben tre European Cup, di cui l’ultima proprio nell’ultimo week-end a Coimbra, in Portagallo. In questa occasione la riccionese ha superato ben tre incontri, prima di essere sconfitta per un sola sanzione dalla compagna di nazionale e campionessa italiana in carica, la parmense all’ultimo anno fra gli U17, Chiara Lisoni (poi vincitrice della competizione europea).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sezione Judo della Polisportiva Riccione ha chiuso la stagione al Pala Bendinelli di Osimo

RiminiToday è in caricamento