Judo, Simone Michelotti campione d’Italia Csen

La pattuglia agonistica della sezione judo della Polisportiva Riccione, rappresentata anche da Lucrezia De Paoli (2003), Gaia Peroni (2001) e Goffredo Ferretti (2002) ha portato a casa anche un argento con la De Paoli tra le Esordienti A + 63 chili e un bronzo con la Peroni nella Femminile, 63 chili.

Simone Michelotti ha vinto il titolo di campione nazionale Csen nella classe Esordienti A (2003), 55 chili ai Campionati italiani di questo ente di promozione sportiva tenutisi a Monterotondo, in provincia di Roma, il 25 gennaio. La pattuglia agonistica della sezione judo della Polisportiva Riccione, rappresentata anche da Lucrezia De Paoli (2003), Gaia Peroni (2001) e Goffredo Ferretti (2002) ha portato a casa anche un argento con la De Paoli tra le Esordienti A + 63 chili e un bronzo con la Peroni nella Femminile, 63 chili.

“Michelotti è stato bravissimo perché si è dovuto sottoporre anche a un allenamento straordinario la mattina della gara per rientrare nel peso e poi ha brillantemente superato gli avversari - ha spiegato Longo, insegnante di judo dei ragazzi della PolCom – Per il resto del gruppo, devo dire che potevamo fare di più e i risultati ottenuti ci stanno un po' stretti. Noi stiamo costruendo le basi per l’ingresso dei nostri ragazzi nel circuito federale. Il nostro livello sta crescendo e crescerà anche il livello di difficoltà delle competizioni alle quali parteciperemo. Il nostro gruppo si compone di ragazze e ragazzi molto giovani, che ci seguono con entusiasmo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Lo staff tecnico si pone l'obiettivo di far esprimere al massimo il potenziale di ognuno dei nostri atleti, mettendo in condizione l'attuale squadra agonistica, insieme ai ragazzini più giovani che nel giro di qualche anno ne entreranno a far parte, di lavorare sul tatami con quanti più atleti possibile - continua Longo -. Per questo inizieremo a spostarci saltuariamente per allenamenti supplementari in altre scuole di judo delle province limitrofe. E per questo stiamo cercando di organizzare allenamenti e stage presso il nostro Dojo, al Play Hall di Riccione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento