Sport

Sotto la pioggia di Motegi i veri lampi sono i piloti Bulega e Migno

Gli alfieri dello Sky Racing Team, nella prima giornata di prove libere, sono saldamente al comando nella classifica dei tempi

In un weekend dove probabilmente il maltempo sarà ancora una volta la vera incognita, i giovani piloti dello Sky Racing Team VR46 interpretano nel migliore dei modi le insidiose condizioni del Twin Ring di Motegi e chiudono il venerdì di libere nelle posizioni di vertice. Nicolò Bulega, con il suo 2.09.577, siglato sotto la pioggia battente della sessione del mattino, è il più veloce sul tracciato giapponese. Ad inseguirlo, con un divario di solo un decimo, il suo compagno di squadra Andrea Mingo con un buon 2.09.705. Niccolo Antonelli, Team Red Bull Ktm Ajo, ha chiuso la prima giornata di libere col quinto tempo dopo aver aspettato il momento giusto per uscire dai box. Con entrambe le sessioni caratterizzate dal bagnato, il cattolichino è però riuscito a piazzarsi nella top ten di giornata. Ancora lavori di emssa a punto nel box del team Estrella Galicia 0,0 con Enea Bastianini che si è dovuto accontentare del 14esimo tempo nella classifica combinata. Per il riminese la FP2 lo ha visto in progressivo miglioramento dopo che, nella prima parte della giornata, aveva fatto fermare il cronometro al 19esimo tempo. Buona la prova della SIC58 Squadra Corse conTatsuki Suzuki che ha chiuso la giornata decimo mentre il suo compagno di squadra, Tony Arbolino, ha terminato 22esimo. Per Marco Bezzecchi, del Cip Team, la giornata di libere si è chiusa col 18esimo tempo.

"Un ottimo inizio fin dalle FP1 - è stata l'analisi di Bulega. - Con pista molto bagnata, ho trovato subito tanto grip e questo mi ha permesso di riuscire a guidare come volevo. Ho cercato di fare il passo e sono rimasto in pista per gran parte della sessione. Nel pomeriggio, con meno acqua sull'asfalto, la sensazione è stata leggermente differente, ma nel complesso chiudo una giornata più che positiva". "Un bel lavoro di squadra - ha aggiunto Migno. - Fin dalle prime battute ho avuto un ottimo feeling alla guida e sono riuscito ad impostare il mio ritmo anche su pista completamente bagnata. Un buon inizio anche in previsione del meteo dei prossimi giorni. Abbiamo sfruttato a pieno le due sessioni di oggi, riuscendo a stare in pista per gran parte del tempo, per cercare di affrontare nel migliore dei modi le condizioni molto particolari dell'asfalto".

"Questo primo giorno in Giappone è andato veramente bene - ha commentanto Antonelli. - Abbiamo completato due buone sessioni e, specialmente nel pomeriggio, ci siamo sentiti molto a proprio agio. Sembra che le condizioni meteorologiche non cambieranno molto, ci sarà un'80% di probabilità di pioggia domenica, perciò cercheremo di sfruttare al meglio il bagnato e prepararci alla gara". "Nel complesso, oggi è stato positivo - ha spiegato Bastianini. - Nelle libere della mattinata abbiamo trovato le cose un po' più difficili, perché ho sentito che mancava grip nel posteriore e, in FP2, ci siamo concentrati per risolverlo. Grazie ad alcune modifiche ho guidato molto più comodamente e, questo, si è visto subito col miglioramento dei tempi. Ancora non siamo tra i primi ma c'è un buon margine di crescita e, cosa più importante, il feeling con la moto è buono. La 14esima non è la posizione che vogliamo, quindi lavoreremo per perfezionare il nostro setup per essere in grado di guidare con una certa sicurezza e cercare di ottenere un buon posto sulla griglia per garantire una buona gara".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sotto la pioggia di Motegi i veri lampi sono i piloti Bulega e Migno

RiminiToday è in caricamento