Sport, il nuovo presidente di Rimini Rugby è Paolo Rambaldi, l'ex patron di Italia in Miniatura

In progetto un Campus doposcuola-allenamenti, attenzione alla squadra femminile e l'impegno di un torneo internazionale a Rimini

Il 2020 è l’anno della svolta per il Rugby Riminese che il 3 agosto ha presentato ai suoi soci il nuovo Consiglio Direttivo della società ASD RiminiRugby, ai vertici dei quali siede l’imprenditore Paolo Rambaldi, fondatore ed ex-proprietario di Italia in Miniatura, che avrà accanto Claudia Puzone e Rocco Benedetto. Rambaldi ha illustrato ai soci quelli che saranno i punti fondamentali della nuova era del rugby riminese, che punta su giovani, ragazze, collaborazioni col territorio e gemellaggi con l’estero. Diffondere la cultura del rugby, ampliando la base, incuriosendo e avvicinando più giovani e più famiglie al mondo della palla ovale, è il primo punto del programma nelle intenzioni del nuovo direttivo.

Il rugby è praticato in Scozia e Galles dal 2% della popolazione e in Irlanda dal 4%. A Rimini l’obiettivo è quello di arrivare al 2/1000 della popolazione nei primi quattro anni, passando dagli attuali 130 associati ad almeno 700. Una “meta” ambiziosa che vuole coinvolgere anche i giovanissimi dalle scuole primarie al primo biennio delle superiori, con la creazione di un vero e proprio campus dove alternare studio, allenamento e convivialità. Per farlo si vuole creare, dall’inizio delle scuole un servizio di pulmini navetta (pick-up bus) che attenderanno i ragazzi all’uscita di scuola per portarli al Campo di Rivabella, dove sarà servito il pranzo e dove, dopo una pausa gioco e relax, ci si dedicherà a studio e compiti per un’ora e mezza, per passare a due ore di allenamento per poi essere riportati a casa dai genitori alle 18.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A chi ha intenzione di iscriversi sarà concesso un mese di prova prima di formalizzare l’iscrizione (info: www.riminirugby.com; tel: 333 7412261). Particolare attenzione sarà dedicata al mondo femminile del rugby, che a Rimini può contare su una realtà dalla quale la Nazionale attinge importanti risorse: finora le atlete sono 24 ma si punta ad avere sempre più ragazze, attratte dal carattere, dalla novità e dal carisma di questo sport. La collaborazione con il territorio sarà fondamentale per realizzare il primo torneo internazionale a Rimini, inizialmente riservato agli Under 14: questo andrebbe a rafforzare i gemellaggi e si tratterebbe di un punto di forza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella mattinata, ragazzino perde la vita

  • Si lascia cadere nel vuoto, gesto estremo di un ragazzo

  • Col monopattino elettrico in A14, bloccato dalla polizia in autostrada

  • Stroncato da un'overdose, giovane padre di famiglia ritrovato senza vita nel garage

  • Bellaria piange la scomparsa del 13enne, proclamato il lutto cittadino

  • Ristorante riminese nel top restaurant di TripAdvisor

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento