Rimini capitale dello sport per un weekend

E' partita venerdì mattina con la grinta degna di un'atleta olimpionica Sports Days, la manifestazione frutto dell'accordo tra Coni Servizi e Rimini Fiera. Al taglio del nastro anche la campionessa di pattinaggio Carolina Kostner

E' partita venerdì mattina con la grinta degna di un'atleta olimpionica Sports Days, la manifestazione frutto dell'accordo tra Coni Servizi e Rimini Fiera che, fino a domenica, trasformerà il quartiere fieristico riminese e la riviera nel centro di tutto lo sport italiano. Al taglio del nastro, il sottosegretario allo Sport Rocco Crimi: “E’ un evento importante e significativo per lo sport italiano, per la presenza del Coni e di tutti gli organismi affiliati”.

“Da qui parte un messaggio: lo sport sia per tutti – ha aggiunto Crimi -. Migliora la salute ed educa ai valori più alti. In particolare i giovani, se vicini allo sport, diventeranno persone capaci e forti, per garantire al Paese un futuro migliore. In questi giorni siamo all'avvio, per tante discipline, di una nuova stagione agonistica: partenza migliore non poteva esserci".

Al suo fianco il vicepresidente vicario del CONI, Riccardo Agabio: "Un ringraziamento particolare a tutte le Federazioni Sportive Nazionali, agli Enti di Promozione, alle Discipline Sportive Associate e alle Associazioni Benemerite che hanno aderito a questa prima manifestazione con grande spirito collaborativo. Porto i saluti del Presidente del Coni, Giovanni Petrucci, che ha creduto al progetto Sports Days, in perfetta sintonia con il Presidente di Rimini Fiera, Lorenzo Cagnoni. Un plauso particolare a Michele Barbone, Presidente del Comitato Tecnico di Gestione e membro della Giunta Nazionale del Coni, che ha coordinato questa straordinaria iniziativa".

Soddisfazione anche nelle parole del presidente di Rimini Fiera, Lorenzo Cagnoni: "Grazie a questa partnership con Coni, a Sports Days si raduna, lo possiamo ben dire, la grande famiglia dello sport italiano. La casa che offriamo è un quartiere moderno ed accogliente, insediato in un territorio straordinario. Qui sono ben rappresentati cultura e business sportivo, in un connubio virtuoso che si esplica in dodici padiglioni interamente occupati, 140mila metri quadrati di superficie espositiva (tra indoor e outdoor), centinaia di eventi, gare, partite, dimostrazioni alla presenza dei campioni di tutti gli sport olimpici".

Michele Barbone, presidente del comitato tecnico di gestione di Sports Days e membro della Giunta Nazionale del Coni, nel chiudere la conferenza stampa istituzionale ha affermato: "Grazie all'importante sinergia creata tra Coni Servizi e Rimini Fiera lo sport italiano ha, da oggi, una nuova vetrina promozionale. Abbiamo organizzato tutto in soli tre mesi, ma a questa prima edizione hanno aderito ben 50 Organismi Sportivi. 40 convegni e 23 conferenze stampa programmate sono risultati che non possono che renderci soddisfatti dello sforzo profuso. 400, infine, gli appuntamenti programmati tra Organismi Sportivi e aziende all'interno della Borsa dello Sport: altro grande risultato".

Per il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, "Questa nuova manifestazione è il segno di una città viva, che ha in mente investimenti sulle strutture per diventare sempre più la città del movimento e del benessere. Al fianco di eventi di grande spessore, ai quali ora si aggiunge SPORTS DAYS, siamo impegnati su altri fronti come il sostegno alla facoltà universitaria di scienze motorie".

Un plauso anche da Fabio Galli, assessore al Turismo della Provincia di Rimini. "Mi congratulo per questa nuova manifestazione, che s'innesta in un segmento fondamentale per il nostro territorio. Il turismo sportivo è la terza gamba della nostra economia trainante, quella turistica appunto. Insieme al balneare e al congressuale-fieristico, le presenze di questo segmento sono importanti e in crescita. Dunque, grazie alla presenza di un partner prestigioso come il CONI, SPORTS DAYS assume un rilievo ulteriore e offre solide garanzie di sviluppo".

Madrina ufficiale di Sport Days è stata Carolina Kostner, la grande campionessa di pattinaggio artistico. "Sono davvero felice di partecipare a SPORTS DAYS - ha commentato entusiasta - e anche di essere a Rimini: stamattina ho potuto svegliarmi guardando un bellissimo mare. Trovo che questa manifestazione sia molto importante, perché lo sport è una lezione di vita per tutti: i valori di rispetto, lealtà e umiltà legati all'attività sportiva aiutano a essere persone migliori. E a lavorare sodo", ha concluso attorniata dai fans.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento