rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Sport Santarcangelo di Romagna

Superbike a Barcellona, Rea fa il vuoto. Rinaldi cala nel finale: settimo

Il santarcangiolese era partito bene, occupando le posizioni di vertice, poi ha fatto il passo del gambero a causa del degrado dello pneumatico posteriore

Questa volta il colpaccio non è riuscito. Michael Ruben Rinaldi si è dovuto accontentare del settimo posto in Gara 1 nel Gran Premio di Catalogna sul tracciato di Barcellona, condizionato da un calo del pneumatico e poi da un contatto con Alvaro Bautista nel finale. Il santarcangiolese era partito bene, occupando le posizioni di vertice, poi ha fatto il passo del gambero a causa del degrado dello pneumatico posteriore.

"E’ stata una gara difficile perché abbiamo scelto una gomma morbida, quella che mi ha permesso di vincere ad Aragon, ma purtroppo non è andata come speravo - afferma Rinaldi -. Abbiamo fatto un solo turno sull’asciutto qui a Barcellona e non avevamo esperienza; abbiamo rischiato senza sapere se la gomma potesse terminare la gara. Alla fine non abbiamo nulla di cui pentirci, gli ufficiali hanno fatto due giorni di test qui, mentre noi pochi passaggi il venerdì mattina. Il podio era a portata di mano, purtroppo negli ultimi giri era calata veramente tanto la gomma dietro e l’abbiamo dovuta portare a casa in qualche modo Era quasi come girare sull’acqua! Domani sappiamo che gomma dobbiamo usare, ora cerchiamo di sistemare il set-up sulla SC0".

La vittoria è andata a Jonathan Rea, con un'imbarazzante superiorità sugli avversari. Il nordirlandese della Kawasaki ha preceduto le Ducati di Scott Redding e Chaz Davies. Redding vede Rea scappare a +41. Quarto Michael Van Der Mark davanti a Bautista e Toprak Razgatl?o?lu. Quindicesimo Federico Caricasulo davanti a Samuele Cavalieri e Lorenzo Zanetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superbike a Barcellona, Rea fa il vuoto. Rinaldi cala nel finale: settimo

RiminiToday è in caricamento