Sport

Superbike, a Misano Rea sente aria di casa: "Amo tutto di questo round"

Il due volte campione del mondo si presenta all'appuntamento del Gran Premio della Riviera di Rimini, settimo round del mondiale Superbike, con 260 punti, 55 in più del compagno di squadra Tom Sykes

Rea a Misano nel 2016 nella foto di Marzio Bondi

Misano la considera una sorta di seconda casa. Non si sbilancia, ma l'obiettivo è chiaro: centrare una doppietta. Jonathan Rea sbarca in Romagna con una fetta di mondiale in pugno. Il due volte campione del mondo si presenta all'appuntamento del Gran Premio della Riviera di Rimini, settimo round del mondiale Superbike, con 260 punti, 55 in più del compagno di squadra Tom Sykes. Quello di Misano è uno degli appuntamenti preferiti dal nord-irlandese, che sul tracciato rivierasco ha conquistato le ultime tre vittorie.

"Sono molto entusiasta di arrivare a Misano, soprattutto dopo il test di due settimane fa - esordisce il portacolori della Kawasaki -. Sappiamo come si comporta la moto con le varie temperature e abbiamo già una solida base di partenza. Questo ci permetterà di focalizzati sulla gestione delle gomme". Il leader del campionato è carico: "Misano è un circuito speciale per me - esclama -. Qui ho disputato la mia prima gara in Superbike; amo tutto di questa gara: l’atmosfera, il circuito, i tifosi, il cibo e le belle spiagge che ci sono".

Buone sensazioni anche per Tom Sykes dopo i test svolti nell'impianto dedicato a Marco Simoncelli: "Abbiamo lavorato sodo e ho lasciato l'Italia con buone sensazioni dopo aver macinato chilometri e raccolto molte informazioni". In particolare, ha spiegato l'ex iridato, "sono rimasto soddisfatto dall'aver percorso 150 giri in due giorni dopo aver dovuto fare i conti ad inizio stagione con una condizione fisica non ottimale. Il mio obiettivo è ottenere più punti possibili".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superbike, a Misano Rea sente aria di casa: "Amo tutto di questo round"

RiminiToday è in caricamento