Delbianco e Rinaldi pronti per la gara di casa. "Il fattore chiave saranno le temperature"

Con i suoi 4.023 metri, il circuito della Riviera di Rimini ha una configurazione molto tecnica in cui la precisione e uno stile di guida fluido sono importanti per essere veloci

Quello di Misano sarà un weekend speciale per Alessandro Delbianco e Michael Ruben Rinaldi. I portacolori del team Althea Mia Racing e Ducati Barni lotteranno infatti davanti al pubblico di casa. Il primo è nato a Rimini, mentre il secondo a Santarcangelo di Romagna. Ad affiancarli ci sarà anche Michele Pirro, wild card del team Ducati Barni, che, sebbene nato a San Giovanni Rotondo, vive a Cesena ed è stato adottato dalla Romagna. Con i suoi 4.023 metri, il circuito della Riviera di Rimini ha una configurazione molto tecnica in cui la precisione e uno stile di guida fluido sono importanti per essere veloci. Un altro fattore chiave potrebbe essere il caldo, soprattutto per l’usura degli pneumatici, e le temperature sono previste tra i 21 °C e i 32 °C.

Il pregara di Delbianco

Dopo che lo scorso anno non ha potuto partecipare alla gara della Stock1000 a causa di un infortunio, Delbianco è molto determinato a fare bene davanti al proprio pubblico in questo weekend. "Dopo la gara di Jerez, sono molto carico e non vedo l’ora di correre a Misano - afferma il pilota della Honda -. Questa è letteralmente la mia gara di casa, visto che abito a meno di 2 chilometri dalla pista. Mi sento quindi molto emozionato a poter fare per la prima volta una gara del mondiale Superbike davanti a tutti i miei amici. Sono anche felice del modo in cui sono andati gli ultimi test, e mi auguro di poter continuare con questo trend positivo anche nel weekend di Misano".

Il pregara di Rinaldi e Pirro

Lo scorso anno Rinaldi ha avuto problemi di grip in Gara 1 e ha concluso 17 ° dopo un pit-stop: ha recuperato in Gara 2, finendo undicesimo dalla 20esima casella della griglia. Le sue migliori prestazioni su questo tracciato sono arrivate in Superstock 1000. Nel 2017, dopo aver fatto registrare la pole aveva lottato fino all'ultima curva per la vittoria tagliando il traguardo in seconda posizione.
Dopo i progressi fatti a Jerez, dove si é piazzato decimo in gara 1 e quarto in gara 2 raggiungendo il suo miglior risultato in carriera nella top classe, Rinaldi è ora dodicesimo nella classifica di Campionato con 63 punti. Pirro ha già corso il Mondiale Superbike in sella a una Ducati Panigale R a Misano (2015) ottenendo un ottavo posto come miglior risultato.

"Misano significa Italia, significa Romagna, la terra dove sono nato e cresciuto - esordisce Rinaldi -. Il circuito è a pochi chilometri da Santarcangelo di Romagna, è normale che per me questa non sia una gara come le altre. Qui abbiamo fatto un paio di giorni di test che certamente ci aiuteranno a partire da una buona base, ma - come successo a Jerez - il fattore chiave saranno le temperature. Gestire al meglio le gomme sarà fondamentale". "Non vedo l'ora di iniziare questa gara perchè con il Barni Racing Team e con Marco Barnabò era da tanto tempo che stavamo lavorando a questo progetto, siamo riusciti a realizzarlo e io mi sento pronto - dichiara Pirro -. Ora si fa sul serio, è arrivato il momento di scendere in pista e, come faccio sempre, darò il massimo sulla moto. Voglio divertirmi, far divertire i tifosi, che mi aspetto molto numerosi, e voglio regalare al team il miglior risultato possibile".

Programma del weekend

Venerdì
10.30 - 11.20 – SBK Prove Libere 1
15.00 – 15.50 – SBK Prove Libere 2
 
Sabato
9.00 – 9.20 – SBK Prove Libere 3
11.00 – 11.25 – Superpole
14.00 – SBK Gara 1
 
Domenica
9.00 – 9-15 – SBK Warm-up
11.00 – Superpole race
14.00 – SBK Gara 2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Aereo "perde" il motore, atterraggio d'emergenza al "Fellini"

  • Santarcangelo piange la scomparsa della giovane mamma falciata dal suv

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Bisarca tamponata in A14 "perde" un veicolo che trasportava

Torna su
RiminiToday è in caricamento