Sport

Superbike, nel round di Casa Michael Rinaldi strappa il secondo miglior tempo

Il pilota della Ducati beffato da Razgatlioglu su Yamaha, terzo lo statunitense Garrett Gerloff in grande spolvero in 1'34"923 davanti a Chaz Davies (1'35"391)

Terzo appuntamento mondiale con la Sbk. Domenica si corre a Misano, gara che torna al circuito 'Marco Simoncelli' dopo lo stop forzato del 2020 Fari puntati sul vertice della classifica, dove i primi tre sono racchiusi in 38 punti appena: Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) è in testa con 110 lunghezze, davanti a Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with BRIXX WorldSBK), 75, terza la Ducati di Scott Redding con 72. Indubbiamente favorito il recordman Jonathan Rea, che arriva su un circuito in cui la sua Kawasaki va forte: per lui l'occasione per allungare la sua striscia di gioie legate a Misano e incrementare il suo vantaggio in classifica. Toprak Razgatlioglu, primo degli inseguitori, va però ancora a caccia della sua prima vittoria stagionale. Dopo i tre podi portati a casa all'Estoril, Toprak vuole assaporare il gusto della vittoria. Andrea Locatelli (Pata Yamaha with BRIXX WorldSBK) si prepara ad affrontare il primo Round di casa in carriera nel WorldSBK e arriva a Misano forte del quinto posto ottenuto in Gara 2 all'Estoril: il pilota lombardo è il miglior italiano in classifica. Obiettivo riscatto, invece, in casa Ducati con Scott Redding e Michael Ruben Rinaldi, dopo le delusioni in gara2 all'Estoril. Attenzione anche alla nuova BMW M 1000 RR, al Team HRC e alla Honda Fireblade CBR1000RR-R SP: per questa moto e per il team sarà la prima volta a Misano. Dopo il disastroso inizio di weekend all'Estoril con tre cadute nella giornata di venerdì, Alvaro Bautista nelle tre gare in programma è riuscito a trovare degli ottimi feeling con la moto risalendo dalla 18esima posizione in griglia di partenza andando a conquistare tre piazzamenti in top ten. Chaz Davies (Team GoEleven) torna a Misano in sella alla Ducati Panigale V4 R puntando a replicare l'ottimo primo podio conquistato in questo 2021. Garrett Gerloff (GRT Yamaha WorldSBK Team) però gli darà del filo da torcere per essere il migliore tra gli Indipendenti. Nonostante lo statunitense sembrava avesse un passo più consistente, alla fine ha pagato caro gli errori. Uno tra coloro da tenere d'occhio sarà Eugene Laverty (RC Squadra Corse) che all'Estoril ha messo in mostra un ottimo potenziale. Finora non ha mai guidato la BMW a Misano: sarà una prima volta assoluta per lui in questo weekend in terra romagnola. Tra gli altri Indipendenti e soprattutto tra i rookie troviamo anche Axel Bassani (Motocorsa Racing) mentre Tito Rabat (Barni Racing Team) spera di continuare a mettersi in luce su una pista che conosce bene.

Toprak Razgatlioglu è il pilota più veloce durante la prima sessione delle prove libere con il crono di 1'34"848. Secondo Michael Ruben Rinaldi, beffato negli ultimi giri dal pilota turco dopo aver dominato per quasi tutta la FP1: 1'34"902 il tempo dell'alfiere della Ducati. Terzo lo statunitense Garrett Gerloff in grande spolvero in 1'34"923 davanti a Chaz Davies (1'35"391). Quinto Axel Bassani in 1'35"549: il rookie italiano sembra muoversi a propio agio sul circuito dedicato a Marco Simoncelli. Sesto Tito Rabat, seguito da Leon Haslam e Jonathan Rea. Pochi i giri messi a segno dal campione del mondo in carica della Kawasaki, costretto ai box per la sostituzione della pompa del freno posteriore. Nona la Honda di Alvaro Bautista, chiude la top ten Michael van der Mark davanti a Lowes e Redding. Problemi al motore della Panigale V4 R per il britannico della Ducati che dovrà perdere 20' delle FP2 come sanzione per non aver osservato una bandiera. Diciassettesimo Andrea Locatelli, casella numero ventuno per Samuele Cavalieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superbike, nel round di Casa Michael Rinaldi strappa il secondo miglior tempo

RiminiToday è in caricamento