Sport

Superbike, Rinaldi settimo in Gara 1 ad Aragon: "Avrei voluto fare un esordio diverso"

In Gara 1 del Gran Premio di Aragon ha chiuso a poco più di 8 secondi dal vincitore Jonathan Rea, alla centesima vittoria in Superbike

Non è l'inizio di stagione che auspicava Michael Ruben Rinaldi. Il pilota di Santarcangelo ha chiuso settimo Gara 1 del Gran Premio di Aragon, chiudendo a poco più di 8 secondi dal vincitore Jonathan Rea, alla centesima vittoria in Superbike. In Superpole il portacolori della Ducati de team Aruba non è riuscito ad andare oltre la nona piazza, a 1.058 dal miglior tempo realizzato dalla Kawasaki di Rea in 1'48"458. In gara  Rinaldi è partito con la gomma “X”: dopo aver combattuto con Bautista (Honda) nei primi giri, da metà gara il pilota italiano trova un passo migliore superando prima Leon Haslam (Honda), poi Gerloff (Yamaha) per chiudere in 7° posizione.

"Non posso essere soddisfatto della gara di oggi perché non sono riuscito ad esprimere il mio potenziale - afferma Rinaldi -. Non sono riuscito a trovare il feeling che vorrei per poter spingere al massimo e su questo, ovviamente, dovremo lavorare. Avrei voluto fare un esordio diverso nella mia prima gara con il team Aruba.it Racing – Ducati ma allo stesso tempo abbiamo portato a casa davvero il risultato migliore possibile date le circostanze. Lavoreremo molto questa sera, analizzando i dati che sono molto importanti. Ho spiegato bene alla mia squadra cosa è successo durante la gara e sono certo che troveremo delle risposte”. Sul podio sono inoltre saliti Sam Lowes, a completare la doppietta Kawasaki, e Toprak Razgatl?o?lu (Yamaha).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superbike, Rinaldi settimo in Gara 1 ad Aragon: "Avrei voluto fare un esordio diverso"

RiminiToday è in caricamento