Superbike, test a Misano: si prepara il Gran Premio della Riviera di Rimini

L'autodromo rivierasco ospiterà nel weekend del 18 giugno il Gran Premio della Riviera di Rimini

Sarà al Misano World Circuit "Marco Simoncelli" il prossimo round del mondiale Superbike. L'autodromo rivierasco ospiterà nel weekend del 18 giugno il Gran Premio della Riviera di Rimini ed i bolidi delle derivate di serie sono stati impegnati tra mercoledì e giovedì in una sessione di test in vista dell'appuntamento. Riflettori puntati sulle Kawasaki dominatrici del campionato, con Jonathan Rea e Tom Sykes che hanno macinato un buon numero di giri con un passo costante. Lasciando Misano con un simile feeling sempre positivo, Rea ha rivelato quanto sia stato produttivo il test, su un circuito che l'ha visto nel 2016 conquistare una splendida doppietta. Dopo aver provato alcune messe a punto, il nord-irlandese ha avuto diverse opzioni per migliorare al meglio la moto.
 
"È stato un test prezioso e le condizioni atmosferiche sono state ideali, anche se molto caldo (55°C la temperatura dell'asfalto) - ha affermato il due volte campione del mondo -. Questo significa che abbiamo potuto completare molti giri. Non avevamo nuovi elementi da provare, quindi abbiamo sfruttato questo tempo per valutare diverse configurazioni di telaio, lavorare sui bilanciamenti e macinare dati che saranno utili nelle prossime gare. La moto è stata veloce con i vari tipi di set up provati, quindi non vedo l'ora di tornare in pista". Sykes, che ha completato 103 giri mercoledì e 55 giovedì, si è focalizzato sul giro singolo: "Abbiamo lavorato su diversi parametri e sono molto contento della nostra velocità - ha dichiarato il britannico -. Ad Aragon, Assen e Imola le mie condizioni fisiche non erano al top, a Donington sono migliorate e adesso mi sento ancora meglio. Questo si vede dal passo forte con cui ho girato".

DUCATI - Hanno macinato chilometri anche Chaz Davies e Marco Melandri. "È stato un test positivo - ha commentato il gallese -. Abbiamo portato a termine un programma dettagliato. Anche senza aggiornamenti di rilievo, avevamo molte cose piccole ma importanti da provare. Ci siamo concentrati sul bilanciamento della moto, facendo molti giri. Siamo stati costanti e veloci con gomme da gara, mentre con la gomma da qualifica sono scivolato all’ultima curva ma è tutto ok. Era importante trovare una buona base dal momento che le temperature dovrebbero essere simili nell’arco del weekend di gara. Dobbiamo solo sistemare qualche dettaglio con i dati raccolti negli ultimi test. Non vedo l’ora di tornare a correre davanti ai tifosi italiani".

"Possiamo essere soddisfatti solo a metà, mi aspettavo qualcosa di più da questi test - sono invece le parole del ravennate -. Abbiamo fatto diverse prove per risolvere il problema del saltellamento della ruota posteriore in fase di accelerazione e sul quel fronte le cose sono migliorate, ma siamo ancora penalizzati in frenata quando si tratta di fermare la moto e farla girare. Non ho ancora la fiducia necessaria per forzare quanto vorrei con l’anteriore. Abbiamo trovato una strada interessante nelle ultime ore ma non siamo riusciti ad esplorarla ulteriormente perché il tempo a disposizione era finito. Ripartiremo da lì nella FP1 a Misano. Sono fiducioso che riusciremo presto a fare altri passi avanti”.

YAMAHA - In pista anche le Yamaha con Alex Lowes e Michael Van Der Mark. Il britannico, fresco del primo podio ottenuto a Donington, si è concentrato sull'elettronica: "Il test è stato molto positivo - ha dichiarato -. Abbiamo lavorato molto e abbiamo trovato un paio di miglioramenti, che sono veramente buoni. Abbiamo preso una chiara direzione con l’elettronica che penso ci potrà aiutare tanto". Van Der Mark ha completato più di 100 giri: "È stato un test veramente buono, lavorando su alcuni nuovi aggiornamenti delle sospensioni e dell’elettronica. Abbiamo continuato a lavorare sulla messa a punto della moto e sono veramente soddisfatto del lavoro svolto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento