Supersport, test positivi a Jerez per il team Pata by Martini

I romagnoli Massimo Roccoli e Luca Salvadori, insieme al compagno di squadra campano Dino Lombardi, sono stati impegnati in una due giorni di test sul tracciato di Jerez De La Frontera

Il riminese Roccoli a Jerez

I romagnoli Massimo Roccoli e Luca Salvadori, insieme al compagno di squadra campano Dino Lombardi, sono stati impegnati in una due giorni di test sul tracciato di Jerez De La Frontera, nel sud della Spagna, in sella alle velocissime Yamaha R6 del team Pata by Martini, che prenderanno parte al campionato Supersport. Nella circostanza è stato testato il nuovo materiale tecnico che equipaggerà le R6, tra cui le nuove sospensioni Ohlins e il nuovo aggiornamento alla centralina EFI.

L'intento è stato quello di puntare allo sviluppo della componentistica piuttosto che sulla prestazione ed i riscontri cronometrici, che sono stati ad ogni modo incoraggianti. In particolare, per Salvadori è stata la prima valida occasione per montare in sella alla sua Yamaha R6 in versione Supersport e il lavoro si è concentrato nel prendere confidenza con il nuovo mezzo; mentre, per Roccoli e Lombardi il lavoro si è concentrato sulla sviluppo dei nuovi componenti.

"Questi test sono andati esattamente come dovevano andare – ha evidenziato il riminese Roccoli -. Abbiamo lavorato molto sul setup della moto, soprattutto in virtù del nuovo materiale, e non posso proprio lamentarmi. Sono convinto che già dai prossimi test in Australia potremmo compiere quel passo in avanti che ancora ci manca per essere pienamente competitivi. Ringrazio tutta la squadra per il bel lavoro svolto qui a Jerez”.

Così il cesenate Salvadori "Mi sono divertito molto e penso d'aver trovato già una buona confidenza con la nuova moto. Sicuramente ci vorrà del tempo per raggiungere una dimestichezza tale da poter essere competitivo in questa classe, ma sono molto motivato e so di avere affianco una squadra che mi farà crescere molto. Con l'occasione ringrazio Claudio Quintarelli, Cesare Barani e tutti i ragazzi del team per questa splendida opportunità”.

"Mi ha fatto molto piacere tornare a correre con il Team Pata by Martini perché è una squadra molto professionale e in questi test lo ha dimostrato in pieno – evidenzia invece Lombardi -. Con le nuove sospensioni e l'aggiornamento al software della centralina ho trovato subito un'ottima confidenza e sono fiducioso che molto presto riuscirò ad esser competitivo”.

I prossimi test si svolgeranno a Phillip Island. “Sono estremamente felice di poter annunciare l'accordo con il gruppo Andreani per la gestione delle nostre sospensioni Ohlins. Colgo l'occasione per ringraziare la Yamaha e tutti i partner tecnici per il supporto accordatoci in questa stagione”, sottolinea il team manager Claudio Quintarelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento