Sport

Superstock, lacrime di gioia a Jerez: Rinaldi é campione

Nel giro d'onore Rinaldi ha liberato tutta la sua tensione, esplodendo in un pianto di gioia

Michael Ruben Rinaldi si laurea campione europeo della Superstock 1000. Al pilota di Santarcangelo, che si é tenuto lontano dai guai, é bastato un settimo posto per mantenere la leadership del campionato. Con Florian Marino subito fuori dai giochi, l'altro rivale per il titolo, Toprak Razgatlioglu, ha chiuso al terzo posto, preso all'ultimo giro con un bellissimo sorpasso ai danni di Mike Jones Ducati). La vittoria é andata al tedesco Markus Reiterberger. Quinto l'altro riminese Roberto Tamburini (Yamaha). Nel giro d'onore Rinaldi ha liberato tutta la sua tensione, esplodendo in un pianto di gioia. "Questo titolo me l'hanno fatto sudare - afferma Rinaldi -. É solo l'inizio, ma vogliamo di più". Quanto alla gara, "ho avuto qualche contatto con Jeremy Guarnoni all'inizio. Poi ho preferito non prendere rischi, anche perché in alcuni casi la moto si é Chiusa. Ringrazio tutta la squadra, che ha lavorato duramente dietro le quinte per mettermi nelle condizioni di vincere, e le persone che mi vogliono bene. È stata una battaglia durissima, ed emergere vincitori rappresenta una soddisfazione enorme. Il mio obiettivo è correre in Superbike nel 2018 e questa vittoria è un tassello importante per il mio futuro. Ora però voglio godermi questo momento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superstock, lacrime di gioia a Jerez: Rinaldi é campione

RiminiToday è in caricamento