Surf, quinto posto per il bellariese Filippo Mercuriali ai mondiali di "Sup"

Il SUP sta per  Stand Up Paddling. E' una variante del surf in cui si sta in piedi su una tavola, simile a quella del surf ma con maggior volume per sostenere il peso dell'atleta

Quinto posto per il bellariese Filippo Mercuriali ai mondiali di SUP a El Salvador, nell'America centrale, unico romagnolo in gara. Il SUP sta per  Stand Up Paddling. E' una variante del surf in cui si sta in piedi su una tavola, simile a quella del surf ma con maggior volume per sostenere il peso dell'atleta, utilizzando una pagaia apposita per la propulsione.

Mercuriali, 25 anni, laureato in Scienze Motorie all'università di Rimini con una tesi proprio sul SUP Racing, istruttore al Centro sportivo Gelso, alla vigilia della trasferta si era ripromesso di piazzarsi nella top ten, per cui ritrovarsi tra i primi cinque è stato un ottimo risultato.

“Sono molto contento anche perchè ho saputo di gareggiare nella long distance – 18 km, una prova soprattutto di resistenza – solo 15 giorni prima della partenza per San Salvador. La mia gara preferita è la technical - percorso di 4 km con più boe dove le qualità tecniche sono più importanti di quelle di resistenza – ma il risultato è stato ugualmente ottimale. Il mare erra mosso, acqua calda, una temperatura di 32 gradi. E' stata una prova faticosa, anche sotto il profilo mentale: nell'ultimo giro ero molto stanco”. Il tempo impiegato è stato di 1h e 59': ha vinto un brasiliano (1h e 55'), secondo un peruviano, terzo un francese. I concorrenti erano 24, un altro italiano, Claudio Nika, ha tagliato il traguardo al quarto posto che poi ha vinto la prova Sprint.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il fratello Leonard Nika si è classificato quinto nella prova technical. Grazie a questi risultati l'Italia ha guadagnato il quarto posto. “Per me spero di avere più possibilità di trovare sponsor e preparare la prossima stagione che inizierà ad aprile e maggio col tour europeo di dieci tappe” dice Mercuriali che domenica 15 a Igea Marina nell'ambito delle iniziative natalizie, parteciperà alla Christmas Cup aperta a tutti: in gara 80 atleti da ogni parte d'Italia con muta e cappello di Babbo Natale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento