Tennis, open di San Marino: terzo trionfo di Starace

Potito Starace cala il tris vincente al Centro Tennis Cassa di Risparmio a Montecchio. Il 30enne rispetta il ruolo di favorito numero uno e scrive così per la terza volta il suo nome nell’albo d’oro del “San Marino Cepu Open”

Potito Starace

Potito Starace cala il tris vincente al Centro Tennis Cassa di Risparmio a Montecchio. Il 30enne di Cervinara rispetta il ruolo di favorito numero uno e scrive così per la terza volta il suo nome nell’albo d’oro del “San Marino Cepu Open” (in precedenza successi nel 2004 e 2007), impresa sin qui mai riuscita prima a nessuno in 24 edizioni degli Internazionali di San Marino (doppiette per Guillermo Perez Roldan e Thomas Muster).

Il Davisman azzurro, a inizio torneo n.63 del mondo, in finale a onor del vero ha trovato poca resistenza da parte dello slovacco Martin Klizan, il quale dopo una settimana molto intensa (in particolare con due match maratona come quello con il portoghese Machado e il francese Gicquel) è stato penalizzato da delle dolorose vesciche sotto il piede sinistro, che nonostante l’intervento di medico e fisioterapista lo hanno costretto al ritiro sul punteggio di 6-1 3-0 in favore dell’italiano, dopo 56 minuti di gioco.

Davanti a spalti gremiti il 22enne mancino di Bratislava (il suo coach è Karol Kucera) ha vinto il primo game dell’incontro, ma poi il campano ha preso in mano le redini del match, nel quale c’è stata partita praticamente per i primi quattro game, visto che Starace ha fronteggiato tre palle break del possibile 2-2, portandosi 3-1 e di lì prendendo il volo, spinto anche dal numeroso pubblico (folta anche la presenza di tifosi da Cervinara).

“Mi dispiace per il problema fisico di Klizan che è davvero un buon giocatore – le prime parole di Starace, che vincendo guadagna 12.250 € e 110 punti Atp, grazie ai quali dovrebbe guadagnare una decina di posizioni nel ranking – e spero possa avere altre occasioni in futuro. Dopo le due finali perse con Seppi e Volandri non credevo di rivincere ancora questo torneo, ma la verità è che io qui riesco sempre ad esprimere il mio miglior tennis, anche perché mi sento come a casa. Ringrazio quindi tutto il pubblico che mi ha sostenuto con calore, lo staff del torneo e il mio team per questa settimana davvero positiva. Spero di poter continuare con questo stato di forma anche in futuro. Di certo è un successo che mi dà fiducia, anche e soprattutto in vista degli Us Open e dello spareggio di Coppa Davis in Cile”.

Anche se un po’ deluso per l’epilogo forzato, ringraziamenti arrivano anche dal tennista slovacco, che con questo risultato (65 punti Atp) compie un altro bel passo avanti in classifica proseguendo nella sua ascesa (era n.138). “Mi dispiace per il pubblico presente stasera sugli spalti, però non riuscivo proprio a giocare. E’ stata una settimana soddisfacente per me, con buoni risultati contro giocatori più quotati. Grazie dunque a tutti quanti”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento