menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Test Superbike a Misano, Melandri da record

Marco Melandri da record nell'ultima giornata di test Superbike a Misano. Il portacolori della Yamaha ha realizzato il crono di 1'35”8, precedendo di un nulla la Kawasaki di Tom Sykes

Marco Melandri da record nell'ultima giornata di test Superbike a Misano. Il portacolori della Yamaha ha realizzato il crono di 1'35”8, precedendo di un nulla la Kawasaki di Tom Sykes che ha ottenuto la migliore prestazione con gomma da qualifica. In due giorni il pilota di Ravenna ha completano la bellezza di 172 giri, lavorando su elettronica, ciclistica, freno motore in vista di Imola e assaggiando le nuove Pirelli in vista della prossima stagione.

Il tempo realizzato dall'ex campione del mondo della 250cc è risultato 8 decimi inferiore rispetto al record in gara realizzato dalla Ducati Althea di Carlos Checa. “E' stata una due giorni positiva – ha esordito Melandri -. A giugno avevamo faticato, ma con alcune modifiche abbiamo fatto un bel balzo. Stiamo seguendo la giusta direzione con l'obiettivo di esser competitivi per gli ultimi tre round. Siamo stati competitivi, è andato tutto per il meglio”, ha concluso.

Terzo tempo per l'altra Yamaha, quella dell'irlandese Eugene Laverty in 1'36”0, davanti alla Ducati del leader del campionato Checa. Anche lo spagnolo è apparso soddisfatto: “Abbiamo girato su ritimi costanti – ha esordito -. Le nuove Pirelli sono molto performanti nonostante il grande caldo, con la temperatura dell'asfalto vicino ai 44°C. Abbiamo avuto un ottimo passo”. Il “toro” ha provato anche qualche assetto per la moto, concludendo in anticipo il programma di lavoro

Nel prossimo round di Imola, Checa si presenterà con 74 punti di vantaggio su Melandri e 95 su Max Biaggi, che non è sceso in pista a Misano per l'infortunio subito al Nurburgring. Il portacolori della Ducati Althea potrebbe conquistare già al Santerno il primo titolo della sua carriera se chiuderà Gara 2 con un gap di 100 punti sull'immediato inseguitore. Nel 2010 lo spagnolo aveva dominato il weekend imolese, che aveva visto Biaggi cucirsi il numero 1.

Test positivi a Misano anche per Ayrton Badovini, che ha portato la sua Bmw del team Motorrad Italia al sesto posto alle spalle della Kawasaki di Joan Lascorz. Il 25enne di Biella, che vive in Romagna, è stato affiancato da Toni Elias, alla sua prima esperienza con una derivata di serie. Lo spagnolo, impegnato in MotoGp con il team di Lucio Cecchinello, ha completato pochi giri, il più rapido in 1'37''8. L'obiettivo era conoscere al meglio la Superbike.

A Imola la Bmw potrebbe schierare il cesenate Lorenzo Lanzi, già chiamato a sostituire l'inglese James Toseland (che nei giorni scorsi ha annunciato il suo immediato ritiro dalle competizioni).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento