menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasferta toscana amara per il Viserba Volley

Ma non c’è tempo per i rimpianti in questo campionato perché sabato si scende di nuovo in campo. Questa volta si torna, dopo tre settimane, al Pala Rinaldi dove arriverà per la seconda di ritorno, lo Snoopy Pesaro

Decisamente una giornata storta quella in cui è incappato il Viserba Volley a Figline Valdarno. Orfano della schiacciatrice Zuccarini e con la Masoni non ancora completamente ristabilita dalla distorsione alla caviglia, la squadra romagnola ha dovuto cedere le armi alle agguerrite combattenti del Valdarno Volley. Come già successo all’andata, chiave di volta è stato il primo set che le toscane si sono aggiudicate ai vantaggi 28-26.

Nel rimo set, l’allenatore Solforati schiera la formazione tipo con Giusti al posto dell’indisponibile Zuccarini. La gara appare subito difficile. Le due squadre si contendono rivaleggiando punto a punto. Al primo time out tecnico il Viserba Volley è avanti per una lunghezza (7-8), poi il Valdarno prende un break e va avanti fino al 16-14 nel secondo time out tecnico. Il Viserba non vuole soccombere e raggiunge la parità sul 20-20 prima e sul 23-23 poi. Entrambe le formazioni avranno due set point a disposizione ma alla fine sarà la squadra di casa ad avere la meglio.

Il secondo set inizia con un Viserba spento e privo di mordente. La squadra romagnola va subito sotto ed al t.o.t. il tabellone segna 8-2. Provano la rimonta Masoni e compagne e riescono a recuperare fino al 9 – 7. Ma il Valdarno fa la voce grossa e in breve si arriva al 16-10 per la squadra di casa. Errori su errori non permettono alle viserbesi di dare continuità al gioco e pur lottando non riescono mai a raggiungere le toscane che chiudono il set 25-19.

Nel terzo set continua la lotta punto a punto. Il Valdarno sembra avere la meglio ed al primo t.o.t. conduce 8-5 ma il Viserba vuol vendere cara la pelle e per un po’ sembra riacquistare fiducia. Al secondo t.o.t. sono le ospiti a giudare 15-16. Si spegne però presto la voglia di riscatto del Viserba che complici alcuni errori nei momenti cruciali lascia via libera alla squadra di casa che chiude il set 25-22.

Un po’ di amaro in bocca, per non aver sfoderato la consueta grinta, lo lascia questa trasferta. Una squadra che vuole stare ai vertici della classifica deve saper reagire nei momenti di difficoltà ed in questo il Viserba deve ancora crescere. Ma non c’è tempo per i rimpianti in questo campionato perché sabato si scende di nuovo in campo. Questa volta si torna, dopo tre settimane, al Pala Rinaldi dove arriverà per la seconda di ritorno, lo Snoopy Pesaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento