Tris di vittorie per le tre formazioni giovanili d’Eccellenza targate RBR

Tre vittorie sudate, con scenari nuovi che si aprono di qui in avanti per le squadre di basket

È un tris molto significativo quello ottenuto dalle tre formazioni giovanili d’Eccellenza targate RBR. Tre vittorie sudate, con scenari nuovi che si aprono di qui in avanti. Innanzitutto, il successo dell’Under 18 Titans RBR di Massimo Padovano, che contro Ravenna non ha problemi e finisce la regular season del girone E al quarto posto. La vittoria di Trento su San Lazzaro, infatti, lancia San Marino subito dietro Fortitudo, la stessa Trento e Virtus come quarta qualificata alla seconda fase. A breve sarà prodotto un nuovo calendario, con le squadre sopracitate che andranno a battagliare con le migliori del girone E Veneto – Friuli, ovverosia San Vendemiano, Bassano, Venezia e Trieste. Risultato storico e di grande prestigio. A completare la grande settimana delle giovanili RBR ci pensano l’Under 16 e l’Under 15. L’Under 16 Angels/RBR di coach Bernardi batte sul filo di lana Reggio Emilia grazie ai 26 di Scarponi e ai 22 di Rossi e resta in gara per le posizioni che qualificheranno alla fase interregionale. Anche l’Under 15 Angels/RBR di Di Nallo ha la meglio su Reggio, ma in questo caso in trasferta. Nel +10 esterno da segnalare la grande prova del play Buo, autore di 22 punti, 7 rimbalzi e 6 recuperi.

UNDER 18 - Nell’ultima di regular season di questo primo girone di Under 18 Eccellenza, la Pallacanestro Titano/RBR concede il bis sulla Compagnia dell’Albero Ravenna, già battuta all’andata. Primo quarto decisamente a due facce, coi primi cinque minuti contrassegnati da totale equilibrio (11-11) e i secondi coi Titans a fare la voce grossa e a piazzare il break di 11-0 grazie a difesa, contropiede e precisione dalla lunga distanza. Nel secondo quarto la difesa della Pallacanestro Titano/RBR non è così efficace come in precedenza, con Ravenna a mettere a referto 24 punti e a restare dunque attaccata al match alla pausa lunga. Il 42-35 di metà gara è un distacco veritiero, con Ravenna a rientrare anche a -4 e coi Titans invece a lasciarli più spesso a 6-7 lunghezze di margine. Di ritorno dagli spogliatoi la difesa sammarinese sale ancora una volta di tono, con soli 7 punti concessi. È così meritato il vantaggio di 14 punti del 30’ minuto, con l’attacco in qualche fase a risentire dell’importanza del match. In ogni caso Ravenna non rientra più in maniera pericolosa, col quarto parziale nel segno degli attacchi e col tabellone del Multieventi che al 40’ minuto segna 82-64.

UNDER 16 - Grande vittoria per i ragazzi di coach Bernardi contro la Grissin Bon Reggio Emilia in un match estremamente combattuto ed equilibrato. Gli ospiti partono forte, corrono in contropiede e tengono alti i ritmi di gioco: dopo 10' sono avanti di 3. I padroni di casa però non ci stanno e, trascinati da Rossi e Scarponi, mettono la freccia e giungono all'intervallo lungo davanti (45-39). Tra il terzo e l'ultimo periodo gli Angels sembrano poter allungare con Vettori, ma un paio di palle perse e di rimbalzi d'attacco concessi agli avversari vanificano tutto. Reggio infatti torna a contatto e il finale è punto a punto: la tripla del solito Scarponi (4/4 da tre) porta a +3 i gialloblù a pochi secondi dal termine. Gli ospiti avrebbero la possibilità di pareggiare ma la loro preghiera da 8 metri si spegne sul ferro. Grande e importante vittoria per gli RBR/Angels che restano in lotta per le prime cinque posizioni, valevoli per accedere alla seconda fase interregionale.

UNDER 15 -  Ottima prestazione e meritata vittoria per gli Angels/RBR sul difficile campo della Grissin Bon Reggio Emilia. I gialloblù conducono dall'inizio alla fine del match, il pressing a tutto campo produce tante palle recuperate e gli emiliani faticano a tenere gli uno contro uno degli ospiti. In avvio sono Ricci e Piacente a trascinare Santarcangelo che chiude la prima frazione sul +5. Nel secondo quarto Buo e Karpuzi bucano ripetutamente la difesa reggiana e segnano nel pitturato, in una partita in cui gli Angels tirano poco e male da fuori (1/8 da tre). Dopo l'intervallo lungo (30-36 il risultato) si sveglia Mulazzani e i romagnoli allungano chiudendo il terzo tempo sul +11. I ragazzi di coach Mastellari hanno il merito di non arrendersi e nei minuti finali si riavvicinano, ma la tripla dall'angolo di Piacente chiude definitivamente la partita. In un match dove tutti hanno dato un prezioso contributo per la vittoria, spicca comunque la prestazione del playmaker Buo: per lui 22 punti (6/13 da due e 10/10 ai liberi) con 7 rimbalzi e 6 recuperi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento