Riccione-Tuttocuoio ha dell'incredibile: rinviata per 'eccesso' di squadre

Schiaffi, insulti e colpi di scena. E' successo un po' di tutto nella prima giornata di campionato di Serie D del girone D che vedeva opposte Tuttocuoio San Miniato e Riccione

Schiaffi, insulti e colpi di scena. E' successo un po' di tutto nella prima giornata di campionato di Serie D del girone D che vedeva opposte Tuttocuoio San Miniato e Riccione. Il match è stato rinviato dall'arbitro perché allo stadio di Ponte a Egola si sono presentate due diverse formazioni della compagine romagnola che fanno capo a due differenti presidenti: la prima a Paolo Croatti ed Aquilino Di Tora e la seconda presieduta da Lauro Galli.

La prima compagine a presentarsi nella cittadina toscana è stata quella di Croatti seguita mezzora più tardi da quella di Galli. Notevole l'imbarazzo, con le due dirigenze e i 35 giocatori che si sono incontrati negli spogliatoi. E' partita a quel punto una discussione per trovare un accordo e cercare di risolvere una situazione a dir poco tragicomica. Ad un certo punto dalle parole si è passati alle mani: è volato qualche schiaffo, che ha reso necessario l'intervento dei Carabinieri.

Intato la terna arbitrale ha concesso 45 minuti per trovare un accordo e procede al riconoscimento dei calciatori. Ma la situazione non è stata risolta. E il commissario di campo ha deciso di non dar inizio al match. Nelle prossime ore il giudice sportivo provvederà a dare la vittoria a tavolino al Tuttocuoio per 3-0. Ma il problema persiste: chi è il vero Riccione?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

Torna su
RiminiToday è in caricamento