A 93 anni partecipa ai Mondiali Master nella disciplina dei tuffi

Ugo Sansonetti, 93 anni, partecipa ai Mondiali Master nella disciplina dei tuffi. L'arzillo “nonnino” è recordman mondiale master in atletica leggera

Ugo Sansonetti, 93 anni, partecipa ai Mondiali Master nella disciplina dei tuffi. L'arzillo “nonnino” è recordman mondiale master in atletica leggera. Si tuffa da tre anni e quest¹inverno si è rotto il femore a causa di una caduta sulla neve. Eppure sarà a Riccione a caccia della sua ennesima medaglia dopo una vita assolutamente straordinaria. E' destinato a diventare uno dei personaggi del Mondiale Master di nuoto, pallanuoto, tuffi e sincro che inizierà a Riccione domenica.

Figlio dell'ammiraglio Luigi Sansonetti (che ha combattuto nella II guerra mondiale) ha 10 figli, 25 nipoti e 5 bisnipoti, è stato a sua volta ufficiale (in cavalleria) e dirigente d¹azienda negli anni '70 con tanto di nomina a ufficiale dell¹Ordine al merito della Repubblica e Stella al merito del lavoro. Ma la cosa più interessante di lui è la sua carriera sportiva: a partire dagli anni '90, dunque a 70 anni suonati, si dedica professionalmente all'Atletica Leggera collezionando da quel momento oltre 70 medaglie di cui 42 d'oro. Tredici di queste conquistate agli Europei.

Gli appartengono anche dei record mondiali M90: i 60 e i 200 metri indoor e i 400 e gli 800 all'aperto (questi ultimi corsi in 4¹28²07). Nel 2009 la sua impresa più incredibile. Ai mondiali master di atletica vince l'oro nei 100 metri sfiorando il record del mondo. Il giorno dopo, vince l¹oro anche sui 200. Per finire, corre i 400 dove conquista il terzo oro e migliora il record mondiale portandolo a 1'35''04.

Come sia arrivato ai tuffi, lo spiega Klaus Dibiasi, l¹indimenticato 'Angelo Biondo' che vinse tre medaglie d'oro consecutive alle Olimpiadi (Città del Messico, Monaco e Montreal dal ¹68 al ¹76) nonché altri due argenti olimpici, campionati del mondo, d¹Europa e d'Italia. Dibiasi, nome mitico per chi pratica i tuffi in tutto il mondo, ai Mondiali Master sarà il responsabile dell¹area tuffi ma, quel che più conta, è l'allenatore di Sansonetti alla Carlo Dibiasi di Roma.

Racconta Klaus: “Tre anni fa, mi chiama a casa una persona. Dice di chiamarsi Sansonetti e mi chiede se in società c¹è una sezione tuffi Master. “Certo - gli rispondo - Ci alleniamo al Foro Italico''. E lui: “Ah sì! So dov'è! Ai miei tempi si chiamava Foro Mussolini”. E io: “Scusi, ma lei quanti anni ha?''. Risposta: “90'””.  Da quel giorno Ugo Sansonetti si è dedicato anche ai tuffi e il 5 giugno scenderà in gara nella categoria M70, unico ultranovantenne a confrontarsi con 'giovanotti' nati negli anni '30.

Ma la cosa ancor più clamorosa è cheSansonetti quest'inverno si è rotto un femore. E¹ scivolato sulla neve durante il periodo di nevicate romane. Bene. Sì è operato, si è ripreso e ha ricominciato ad allenarsi come niente fosse. “E' un miracolo che sia in competizione. Probabilmente non riuscirà neanche a fare la rincorsa pre-tuffo ma lui ci sarà e farà del suo meglio ­ dice Dibiasi ­ del resto, il suo motto è “non fermarsi mai” che è anche il titolo di un suo libro”. Insomma, il 5 giugno a Riccione si tuffa un uomo che ha dell'incredibile.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento