menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Un'impresa stratosferica": la Rinascita Rimini conquista il derby contro Imola

Ottima notizia il ritorno sul parquet di Rivali, che ha dato un grande contributo ai suoi compagni per la conquista dei due punti

Il derby è biancorosso. Super vittoria della RivieraBanca che questa volta esce vincitrice dall'overtime nella sfida contro l'Andrea Costa Imola. Una partita ricca di emozioni e belle giocate, un risultato molto importante che rilancia i ragazzi di coach Massimo Bernardi dopo le ultime due sconfitte. Ottima notizia il ritorno sul parquet di Rivali, che ha dato un grande contributo ai suoi compagni per la conquista dei due punti.

"I ragazzi hanno fatto un'impresa stratosferica, eravamo in condizioni non ottimali e penso si sia visto in alcuni momenti - afferma Bernardi -. Ringrazio Rivali perchè è andato oltre alle previsioni oggettive, è stato bravissimo: ha guidato bene la squadra e fatto le giocate nel momento giusto. I ragazzi sono stati tutti bravi, abbiamo voluto vincere questa partita a tutti i costi contro la sfortuna, una squadra molto forte e qualche situazione penalizzante a livello di falli: nell'ultima azione dell'alley-oop c'era una piccola spinta a Mladenov, nonostante questo abbiamo vinto bene con un buon divario che è sempre cosa importante in un'eventuale differenza canestri finale".

Mladenov e Moffa, prosegue il coach, "sono stati molto bravi così come lo sono stati tutti perchè ognuno ha messo un mattone importante per la vittoria". La partita ha visto il ritorno di Rivali: "E' stato strepitoso data la sua condizione, un grosso ringraziamento anche al nostro capitano Rinaldi che ci ha indicato la strada per vincere la partita: si è tuffato come un leone sulle palle vaganti, preso rimbalzi, fatto 2/2 ai tiri liberi in un momento importante e preso sfondamenti. E' stato veramente molto bravo".

L'allenatore traccia un bilancio al termine del girone di andata: "Secondo me non bisogna fare bilanci anche perchè la nostra squadra è ingiudicabile non essendo mai stata al completo soprattutto nel ruolo di playmaker: abbiamo sempre dovuto giocare con un play solo e costringere Mladenov a spersonalizzarsi un po' essendo un giocatore totalmente istintivo. Non siamo giudicabili dal punto di vista tecnico-tattico, ma sulla serietà del lavoro e del carattere: non siamo mai morti, reagiamo sempre. Questa è una bella risposta, speriamo di avere salute e playmaker nel futuro e di poter schierare la squadra al completo soprattutto in quel ruolo: abbiamo bisogno di Rivali e Simoncelli che dettino il ritmo del gioco".

La partita

Nei primi minuti entrambe le squadre sono molto contratte e si segna poco nei rispettivi attacchi: a metà primo quarto la bomba di Mladenov ricuce un piccolo svantaggio iniziale (5-7 al 5'), poi l'ottimo ingresso di Ambrosin porta al sorpasso dei biancorossi (13-10 al 9') prima che Imola produca un mini parziale di 6-0 che chiude il primo quarto. Gli ospiti partono meglio nel secondo quarto ispirati da Fultz che assiste i compagni e si mette in proprio, Rimini prova a rientrare costringendo Moretti al timeout ma Corcelli non ci sta e porta i suoi sul +8 (27-35 al 16'). Imola prova a tenere saldamente il vantaggio, ma prima di andare negli spogliatoi RivieraBanca si affida a Moffa che prima serve Rinaldi e Bedetti poi segna il tap in che manda tutti negli spogliatoi sul -2 (38-40). Rimini esce meglio dall'intervallo e con grande intensità rifila un 13-4 che si chiude con la poderosa schiacciata di Moffa (51-44 al 25'), l'Andrea Costa torna vicinissima con le triple consecutive di Sgorbati e Banchi ma i padroni di casa stoppano la rimonta con un nuovo allungo firmato dalle bombe di Moffa e Mladenov. Rimini tocca il +10 con i liberi di Broglia ad inizio quarto periodo, ma è tutto da rifare dopo che Preti si scatena con due triple consecutive a cui fa seguito quella di Corcelli (65-65 al 36'). RivieraBanca a 2.8" dalla fine prova l'alley-oop vincente dalla rimessa per Mladenov, 'Bobby' sbaglia forse anche a causa di una spinta della difesa ma è comunque overtime. Nel supplementare Rivali suona la carica e lancia la volata finale prima con un gioco da tre punti poi servendo Crow e Moretti è costretto a chiamare timeout (80-75 al 43'). Dopo il timeout Crow punisce con una tripla, Rivali fa 2/2 dalla lunetta e la tripla del +13 di Moffa mette definitivamente in ghiaccio il risultato. RivieraBanca Basket Rimini tornerà in campo domenica 24 gennaio alle ore 18 presso il Carisport per il derby contro i Tigers Cesena, ottava giornata di campionato e prima del girone di ritorno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Simbolo di Rimini, storia e curiosità del grattacielo

social

Ricette con uova, 4 idee creative da gustare

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il riminese fa il bis: Aquila vince il titolo di MasterChef

  • Cronaca

    Trovate diverse bombe al fosforo, paura per gli operai di un cantiere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento