menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Utimo quarto show: la Rinascita chiude la regular season con una vittoria

La squadra di coach Massimo Bernardi ha sbancato il parquet di Cecina col punteggio di 65 a 70

La Rinascita Basket Rimini chiude la regular season con una vittoria. La squadra di coach Massimo Bernardi ha sbancato il parquet di Cecina col punteggio di 65 a 70. I biancorossi si erano presentati all'ultimo quarto con sei punti da recuperare (55-49): negli ultimi dieci minuti hanno lasciano i padroni di casa solo 10 punti, mentre i romagnoli ne hanno messi a segno ben 21. "Anche questa sera è stata una partita molto difficile, una battaglia giocata punto a punto fino alla fine - afferma coach Bernardi -. Negli ultimi due minuti abbiamo fatto delle ottime difese, anche prima abbiamo fatto una difesa di sostanza: abbiamo vinto una partita molto tirata e difficile, è stato un bel risultato. Gli avversari hanno tirato col 50% da tre punti e questo non ci ha aiutato, abbiamo iniziato bene la partita ma poi siamo stati un po' ingenui in diversi tratti della gara per poi finire con la grande intensità che ha la nostra squadra".

Come successo in altre occasioni la squadra nell'ultimo quarto ha piazzato un break decisivo, vincendo nel punto a punto, una notizia positiva in vista playoff. "Dobbiamo essere più determinati ed 'esperti' coi nostri ragazzi giovani: si sono fatti battere in alcune situazioni di 1vs1 quando sapevamo che gli avversari andavano sulla mano destra, questo non va bene - evidenzia l'allenatore -. Dobbiamo produrre quell'intensità che abbiamo messo alla fine anche prima, c'è da dire che questa sera eravamo senza due giocatori, ma anche che gli avversari erano tre giocatori in meno a causa del Covid: complimenti a loro perchè hanno fatto una partita orgogliosa con solo 8 giocatori a referto, in un momento di grande difficoltà hanno giocato da vera squadra".

Ora "i ragazzi avranno due giorni di riposo, ci ritroviamo mercoledì pomeriggio poi è molto probabile che sabato faremo un'amichevole a Rimini con Ozzano per non perdere il ritmo delle partite. Adesso bisogna allenarsi veramente forte, dobbiamo essere pronti a tutto perchè non sappiamo quella che sarà la classifica finale: non dipende soltanto da noi ma anche dagli altri, noi il nostro l'abbiamo fatto con queste tre vittorie. Vedremo dove partiremo, ma come sempre nei playoff non è importante dove parti ma arrivarci con la compattezza e fiducia giusta sapendo quali sono i miglioramenti da fare".

La partita

Inizia la partita e Broglia si fa subito sentire con 6 punti consecutivi, ma il gioco da tre punti di Di Meco e la bomba di Korsunov valgono il pareggio (8-8 al 5'). Rimini trova il primo break della partita con la bomba di Simoncelli e la schiacciata di Mladenov (12-18 a fine primo quarto), ma Korsunov e Trassinelli si fanno sentire dalla lunga distanza prima che il gioco da tre punti di Bartoli pareggi a quota 21 per Cecina (13'). Nove punti di Ceparano e Bartoli valgono l'allungo per i padroni di casa, con i biancorossi che restano a contatto grazie alle bombe di un super Crow per chiudere il secondo quarto (36-33). Dopo l'intervallo i toscani continuano a mantenere il vantaggio con Bechi e Ceparano (41-36 al 24'), Rimini tenta più volte il controsorpasso ma Cecina non si fa sorprendere e chiude il terzo quarto nuovamente avanti (55-49). I romagnoli cercano la rimonta nell'ultimo quarto, ma Korsunov, Bechi e Trassinelli rispondono ad ogni iniziativa biancorossa (63-58 al 35'). Ambrosin e Simoncelli fanno -1 ma Di Meco riporta i suoi sul +3 (65-62 al 37'), RivieraBanca però non molla e completa la rimonta con una pesantissima tripla di Mladenov che insieme ai canestri di Rivali e Broglia e ad una grande difesa consegna i due punti ai biancorossi.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento