menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volley, dopo l'addio all'A2 il Viserba punta tutto sui giovani e una squadra in serie D

Il presidente Paolo Stefanini e tutta la dirigenza sono al lavoro per dare l’impronta ad un nuovo ciclo che ha davanti un traguardo chiaro: tornare laddove compete al Viserba.

I secondi 40 anni del Viserba Volley sono già iniziati. Con addosso ancora le ferite della bruciante delusione per la mancata iscrizione al campionato di A2, ma senza aver dimenticato nemmeno un fotogramma di un risultato straordinario, il presidente Paolo Stefanini e tutta la dirigenza sono al lavoro per dare l’impronta ad un nuovo ciclo che ha davanti un traguardo chiaro: tornare laddove compete al Viserba.

E siccome da ogni esperienza è doveroso imparare, per compiere meno errori possibili, la volontà del Viserba è quella di costruire basi solidissime sulle quali costruire il suo futuro. La pietra angolare è il settore giovanile. Nessuna rinuncia, nessun ridimensionamento. Il Viserba conferma il suo impegno nella gestione di un vivaio che conta circa 350 giovani e anzi intende potenziarlo, sia nel numero, sia facendo crescere i propri allenatori.

“Non abbiamo più una prima squadra di livello nazionale – conferma Paolo Stefanini - e l’unica cosa positiva di questo brutto aspetto è che al pala Rinaldi potremo disporre di tante ore in più che si sono liberate, per ospitare ragazze e ragazzi che vogliono far parte della nostra famiglia. Mi spiace se qualcuno aveva immaginato un nostro ridimensionamento, ma il Viserba non arretra da questo fronte, anzi rilancia con maggior impegno”.

Altro punto fermo è il progetto BVolley, ossia l’esperienza condivisa con Bellaria, Santarcangelo e Poggio Berni, tesa a far crescere tecnicamente ragazze e ragazzi che possono arrivare a disputare campionati di alto livello. “Dobbiamo migliorare ancor di più la qualità del lavoro, investendo sulla preparazione dei tecnici e se necessario facendoci aiutare da qualcuno che possa indirizzarci. Abbiamo delle idee, ma prima è giusto parlarne con gli altri protagonisti del progetto BVolley, società amiche con dirigenti di alto profilo”.

Infine la prima squadra. Il Viserba Volley ripartirà dalla serie D, con una squadra femminile giovane e formata da ragazze del vivaio. Si giocherà al sabato pomeriggio al Pala Rinaldi e la squadra sarà allenata da Stefano Sarti, allenatore che gode della nostra completa fiducia, che conosce bene le nostre idee e che ha già allenato a Viserba.

“Ripartiremo da dodici ragazze che costituiranno la squadra 2013-2014 nel segno della tradizione e dell’orgoglio. Non sarà serie A2, ma lo spirito sarà sempre lo stesso, perché è il nostro marchio di fabbrica”. Sul fronte societario, l’obiettivo è di rendere più solida la compagine. “La straordinaria stagione scorsa non ha prodotto solo bruciature, perché nuove persone ci hanno conosciuto e ci hanno avvicinato, manifestando l’intenzione di entrare nella nostra famiglia. Andremo ad incontrare tutti coloro che avevano mostrato disponibilità ad aiutarci. Vogliamo ripartire col piede giusto per far crescere dirigenti, tecnici e atleti di alta qualità. Noi guardiamo avanti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento